Economia

Artigiani, più ordini e fatturato ma meno occupazione

Congiuntura economica terzo trimestre 2011: poco ottimismo tra gli artigiani della provincia nonostante un piccolo aumento degli ordini. "Buono il decreto Salva Italia ma attendiamo riforme strutturali"

Gli artigiani di Monza e Brianza continuano a subire i contraccolpi della crisi economica. E' quanto emerge dalle analisi sui dati del terzo trimestre 2011. Vediamo in sintesi i risultati.

PRODUZIONE - E' negativa rispetto al secondo trimestre 2011 (-1,4%) e anche rispetto all'anno scorso (-0,6%). Fatto 100 il valore della produzione del 2005, quello del terzo trimestre 2011 si attesta a 73,9. E gli impianti restano utilizzati al 67,3% della potenzialità, valore molto simile a quello dei precedenti trimestri.

FATTURATO - E' in crescita rispetto allo scorso anno (+1,1%) ma in leggero calo rispetto al secondo trimestre 2011.

ORDINI - Aumentano rispetto allo scorso anno (+1,2%) e anche rispetto al secondo trimestre 2011 (+0,3%). E' forse il segnale più positivo che emerge dai dati, perché dà fiducia sulla produzione futura.

OCCUPAZIONE - Note dolenti sul fronte occupazione. Torna infatti il segno negativo dopo due trimestri consecutivi che avevano segnato un leggero incremento. Il saldo tra entrata e uscita dal mondo del lavoro è negativo (-0,7%). Tuttavia il ricorso alla cassa integrazione è sceso: riguarda ora il 3% delle imprese artigiane.

"Segnali di sofferenza - ha commentato il vicepresidente della camera di commercio, Dario Visconti - anche se gli ordini in aumento sono un bel segnale. Il decreto Salva Italia continene alcuni elementi che ci danno fiducia, come il rafforzamento del fondo centrale di garanzia e la fiscalità agevolata per chi assume donne e giovani, ma siamo in attesa di interventi più strutturali".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Artigiani, più ordini e fatturato ma meno occupazione

MonzaToday è in caricamento