Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Economia Lissone / Via Monza

Monza: seconda provincia italiana per l'export di mobili

Il mercato dell'export in Lombardia vale oltre mezzo miliardo di euro e rappresenta il 27% del totale italiano

Il design e i mobili italiani continuano a piacere all'estero. Solo nei primi tre mesi del 2014 l'export supera i 2 milioni di euro.

Il mercato dell'export in Lombardia vale oltre mezzo miliardo e rappresenta il 27% del totale italiano.

Prima tra le province italiane Treviso, con quasi 348 milioni di euro di export in soli tre mesi (17,4% del totale italiano e cresce del 2,1% rispetto allo stesso periodo del 2013); la seconda è Monza e Brianza con 173 milioni (8,6% nazionale). Poi Pordenone con 146 milioni di euro e Como con circa 141 milioni (in crescita rispettivamente del +8,9% e del +14,2%).

Nella top 20 anche Milano (settima con 77 milioni di euro, in crescita dell’11%), Brescia (undicesima con quasi 54 milioni e un +2%), Bergamo (quattordicesima con 37,5 milioni e un +3,9%) e Mantova (diciannovesima con 26 milioni e un +12%).

I maggiori mercati esteri per il design italiano sono Francia e Germania (che segnano anche un aumento del 3% ciascuno). Nell'arredo domestico e cucine esportiamo soprattutto in Russia, Stati Uniti e Svizzera; per mobili per uffici in Russia e Arabia Saudita; per sedie e sedili negli Stati Uniti; per i materassi in Giappone, Polonia e Corea del sud; per poltrone e divani in Regno Unito e Belgio; per accessori per i mobili in Regno Unito.

I dati emergono dell'elaborazione della camera di commercio di Milano e della camera di commercio di Monza e Brianza su dati Istat riferiti al primo trimestre 2013 e 2014.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Monza: seconda provincia italiana per l'export di mobili

MonzaToday è in caricamento