Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Economia

Fondi statali a Monza per inquilini “morosi incolpevoli”

Il Comune di Monza gestisce fondi statali per il sostegno di cittadini che si trovano in difficoltà col pagamento del canone di locazione per motivi indipendenti da loro. La perdita del lavoro o una malattia possono dar diritto di accesso a un prestito massimo di 8.000 euro che consentirà di non rimanere indietro con il pagamento del canone

Visti i crescenti casi di inquilini in affitto che si trovano in difficoltà col pagamento del canone di locazione per motivi che non dipendono dalla loro volontà, lo Stato ha deciso di istituire un fondo che permetta a chi si trova in questa situazione di poter continuare ad essere puntuale nei pagamenti. Il principio è lo stesso che viene già da tempo applicato ai mutui, con la differenza che la gestione di questi fondi è delegata ai Comuni.

Dal 14 luglio, data di pubblicazione della norma nella Gazzetta Ufficiale, il Comune di Monza gestisce il fondo per morosità incolpevole a cui possono accedere tutti i cittadini che sono stati licenziati, messi in cassa integrazione o costretti a rinunciare a qualche ora di lavoro e quindi a parte dello stipendio.  Inoltre gli aiuti sono stati pensati anche per quegli inquilini che si trovano impossibilitati a pagare il canone di locazione perché hanno perso il membro del nucleo familiare che apportava reddito, a chi si è ammalato gravemente o a chi aveva una propria attività che ha dovuto chiudere.

Chi si trova in una di queste spiacevoli situazioni e vive in affitto in una casa a Monza, può fare domanda direttamente agli uffici comunali. A questi spetterà il compito di stilare delle liste che poi verranno passate al Prefetto. È infatti l’ufficio di prefettura che giudica l’idoneità dei cittadini per l’accesso al prestito, così come deciderà quanto erogare con un limite di prestito fissato a un massimo di 8.000 euro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fondi statali a Monza per inquilini “morosi incolpevoli”

MonzaToday è in caricamento