Aumentano in Lombardia i furti d'identità: 1.500 casi in sei mesi

A Milano 3 casi al giorno. I dati

Repertorio

12 mila e 100 casi di "furto di identità" nei primi sei mesi del 2018 in Italia, in crescita rispetto agli 11 mila dei primi sei mesi del 2017. E un danno da 72 milioni. Lo stima l'osservatorio sulle frodi creditizie in base a una rilevazione effettuata da Crif e Mister Credit. Tuttavia cala il valore medio delle frodi, che si attesta poco sotto i 6 mila euro contro gli oltre 7 mila del 2017. E Natale è il periodo dell'anno in cui questi crimini aumentano.

In Lombardia i casi di frode creditizia sono stati oltre 1.500 nei primi sei mesi del 2018, contro gli oltre 1.100 del 2017 (stesso semestre). Il che significa 8 frodi al giorno in tutta la Regione, e 3 al giorno nella provincia di Milano (557 casi nel semestre), terza in Italia dopo Napoli e Roma. 

Ma qual è il profilo delle vittime del furto di identità? Nel 63,4% dei casi si tratta di uomini mentre la fascia d'età maggiormente colpita è tra i 41 e i 50 anni (il 25,6% del totale). L'incremento più elevato dal 2017, +8,8%, appartiene però agli ultrasessantenni.

La tipologia più diffusa d'acquisto con furto d'identità è quella degli elettrodomestici (30,9% dei casi), ma il boom di aumento (+49,8%) appartiene alla categoria auto-moto, arrivata al 13,6% del totale. Seguono i crediti per spese per ristrutturazioni (10,8%, con aumento di quasi il 30%) e arredamento (10,4%, con incidenza raddoppiata. Aumentano molto anche i finanziamenti relativi a elettronica, telefonia, trattamenti medici ed estetici.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La forma di finanziamento preferita per le frodi con furto di identità è quella del prestito finalizzato (72,2%), al secondo posto le frodi su carta di credito (12,5%) e al terzo i prestiti personali (7,1%). Più della metà di queste frodi (il 57%) viene scoperta entro sei mesi, ma talvolta passano molti anni, anche cinque. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I ponti tibetani della Lombardia dove portare i bambini

  • Verano Brianza, Sofia uccisa a 25 anni da ubriaco mentre attraversa la strada

  • Cesano Maderno, uomo investito mentre attraversa la strada: è gravissimo

  • Auto esce fuori strada e si schianta contro colonnine del benzinaio poi si ribalta: ferite due ventenni

  • Coronavirus, spostamenti e vacanze: cosa si può fare (e cosa no) dal 3 giugno

  • Incidente stradale a Verano Brianza, travolge e uccide ragazza di 25 anni

Torna su
MonzaToday è in caricamento