Henkel, tutto rimandato al 12 dicembre: l'azienda non si sbilancia

Faccia a faccia di cinque ore tra vertici aziendali e delegati sindacali. A rischio nel sito di Mezzago ci sono 75 posti di lavoro

MEZZAGO - Henkel, tutto rimandato al 12 dicembre. Sarà quella la data dell'incontro in Assolombarda tra i dirigenti del sito brianzolo, uno dei migliori del gruppo tedesco, e la delegazione di sindacati e RSU. Un primo approccio si è avuto nel pomeriggio di martedì, quando le parti si sono confrontate in azienda per un faccia a faccia di cinque ore definito moderatamente positivo. Le posizioni restano immutate, con la dirigenza che ha difeso le scelte del gruppo e ribadito che non ci sono alternative alla chiusura: una scelta motivata dalle mutate condizioni del mercato, e maturata ai piani alti del management europeo della multinazionale chimica.

RICOLLOCAZIONE - Una soluzione potrebbe però arrivare dalla possibilità di ricollocare i lavoratori mezzaghesi in altri siti del gruppo, tra cui quello di Zingonia (nella Bergamasca), di Casarile (nel Milanese) e Lomazzo (nel Comasco). Per il momento non c'è alcuna certezza in merito: Henkel ha preso tempo per valutare quanti dipendentI potranno essere eventualmente spostati. Una bozza di piano sarà presentata il 12 dicembre a Milano nella sede di Assolombarda. Intanto, da mercoledì i lavoratori hanno sospeso lo sciopero e sono tornati in fabbrica.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, "Probabile terza ondata in Lombardia": la Regione studia il piano per il vaccino

  • Covid, Lombardia dice addio alla zona rossa? Fontana: "Vicini ad allentamento delle misure"

  • Monza, Lombardia diventa zona arancione: le faq per capire cosa si può fare e cosa no

  • Omicidio a Monza, uomo ucciso a coltellate in via Fiume: morto 42enne

  • Ucciso a coltellate in strada a San Rocco, morto un uomo di 42 anni a Monza

  • A due ore d'auto da Monza, in Valmalenco, un ghiacciaio che ricorda l'Islanda

Torna su
MonzaToday è in caricamento