Infortuni sul lavoro, impennata nel settore sanità in Lombardia: +404% nel 2020

I dati sugli infortuni sul lavoro nel primo semestre 2020

Si sono impennate in Lombardia le denunce d'infortunio sul lavoro nel settore della sanità e dell'assistenza sociale: +404% nel primo semestre 2020 rispetto al primo semestre 2019. In cifre, si è passati da 1.816 a 9.163 denunce. E' il settore in cui gli infortuni sul lavoro sono aumentati di più in assoluto, mentre il dato generale di tutti i settori è in discesa sia a livello nazionale (-24%) sia in Lombardia (-14,3%). Le denunce d'infortunio in Lombardia sono in tutto 53.145, dunque quasi una su cinque è nel settore sanità e assistenza. Nel 2019 era quasi una su sessanta (il totale era stato di 61.780). Lo rende noto la Cgil, basandosi sulle denunce presentate all'Inail.

Tristemente prima, la Lombardia, nella classifica delle morti bianche, ovvero gli infortuni sul lavoro con decesso. Si passa da 72 a 145 denunce, con un aumento del 101,4%. Nel settore sanità-assistenza, si passa da un decesso a 17. Per quanto riguarda le denunce di infortunio sul lavoro da covid-19, sfiorano le 50 mila in Italia (il 20,5% delle denunce di infortunio pervenute da inizio anno), concentrate soprattutto a marzo (53%) e aprile (36,2%). E, di queste, 18.032 sono in Lombardia, il 36,1%. Quelle con esito mortale sono 252 sul panorama nazionale (circa quattro casi su 10 decessi denunciati): di questi il 38,1% deceduti a marzo, il 56,3% ad aprile e il 4,8% a maggio; e 113 in Lombardia, ovvero il 44,8%.

Le denunce d'infortunio da covid-19 in Lombardia sono per il 72,6% da parte di donne. Secondo la Cgil ciò è dovuto al fatto che le professioni infermieristiche e di assistenza sociale vedono una prevalenza di occupazione femminile. Ed è infortunio da covid il 99% degli infortuni denunciati da operatori socio-sanitari, l'81% di quelli denunciati da infermieri, il 90,8% di quelli denunciati da operatori socio-assistenziali. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La Cgil della Lombardia parla di "quadro infortunistico drammatico, soprattutto quelli con esito mortale, che colpiscono in particolare alcuni settori e le donne". Il sindacato richiama la necessità di riproporre il tema della prevenzione sanitaria, "sebbene la pandemia sia stata tanto inaspettata quanto aggressiva".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rapina donna in metro, passante (brianzolo) lo insegue e lo blocca con un pugno in faccia

  • Si spoglia nudo e si masturba davanti a una donna al Parco di Monza: 40enne denunciato

  • Tragedia in Croazia, uccide la moglie poi si suicida: la coppia era originaria di Monza

  • Coronavirus, due casi positivi all’asilo: tampone per tutti i bambini di due sezioni

  • Cesano Maderno, bimbo positivo al covid: tampone e "quarantena" per tutta la classe

  • Tragico schianto in moto a Bienno: muore motociclista brianzolo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento