rotate-mobile
Mercoledì, 26 Gennaio 2022
Economia

Adidas, 21 licenziamenti a Monza: lavoratori in esubero

Sono 31 i lavoratori di Adidas Italia in esubero per cui è stato chiesto di avviare una procedura di licenziamento collettivo. E di questi 21 sono nella sede di Monza

Sono 31 i lavoratori di Adidas Italia in esubero per cui è stato chiesto di avviare una procedura di licenziamento collettivo. E di questi 21 sono nella sede di Monza, 10 invece a Roma. Nei giorni scorsi si è svolto il primo incontro di confronto sindacale sulla procedura di licenziamento collettivo avviata il 22 novembre.

Dal 2018 ad oggi 95 licenziamenti

Dal 2018 ad oggi, in quattro anni, sono stati 95 i lavoratori licenziati, secondo quanto rilevato dai sindacati. "Si tratta della terza riorganizzazione aziendale in tre anni e che con questa procedura di licenziamento si arriva al taglio di 95 lavoratori dalla fine del 2018" si legge nella nota diffusa dalle sigle.

"La riduzione del numero degli addetti che da oltre 300 è oggi di 226 lavoratori nella sede di Adidas Italia a Monza, il trasferimento e la delocalizzazione di competenze e funzioni strategiche verso gli altri paesi europei operata in questi anni verso Portogallo e Olanda e la soppressione di figure manageriali di alto profilo quali amministratore delegato, direttore finanziario etc portano adidas italia in una condizione di estrema precarietà e debolezza in una condizione di ristrutturazione permanente che pone incertezze pesanti sulle prospettive di questa azienda in italia e che preoccupano fortemente i lavoratori" illustrano i sindacati.

"Abbiamo evidenziato che consideriamo negativa la scelta aziendale di avviare un licenziamento collettivo, pur consentito dalla legge, in una condizione di emergenza sanitaria e sociale e che determinerà maggiori difficoltà in termini di ricollocazione delle persone e che, come noto, per addivenire ad un accordo sindacale l’unico criterio che potremo condividere sarà quello della non opposizione (volontarietà) prevedendo un’incentivazione economica a partire da quanto sottoscritto nei precedenti accordi da adeguare al contesto maggiormente critico per le questioni sanitarie e sociali. Abbiamo sottolineato la necessità di ampliare la possibilità di uscita su base volontaria ad una platea più ampia rispetto al perimetro degli esuberi, per consentire una maggior tutela occupazionale attraverso la mobilità interna".

Tra le soluzioni ipotizzate per scongiurare i licenziamenti anche la possibilità di incentivare la scelta del part time "quale leva di tutela dei posti di lavoro e di tenere in considerazione le opportunità di nuova occupazione che si genereranno sulle funzioni di Monza a partire dal 2023_2024 relative al progetto “campus south” valutando gli strumenti adeguati".

A Roma chiude lo showroom

Dieci invece i lavoratori che rischiano di perdere il posto di lavoro a Roma in seguito alla chiusura prevista per fine maggio 2022 dello showroom del marchio a Roma. "Relativamente a questa situazione" spiegano i sindacati "abbiamo richiesto di evidenziare tutte le posizioni, a partire da quelle di inquadramento e profilo più vicino a quelle delle funzioni dichiarate in esubero, si apriranno già nel 2022 a seguito dell’apertura dello store in fase di apertura a Roma che potrebbero dare soluzione almeno parziale alla problematica occupazionale. Inoltre abbiamo richiesto che venga data possibilità, anche a seguito della tipologia di attività e delle modalità di lavoro utilizzate negli ultimi 2 anni prevalentemente in remoto, di essere ricollocati attraverso la candidatura interna sulle posizioni fungibili aperte su Monza senza prevedere il trasferimento di residenza".

Due i nuovi incontri in programma a breve: il 9 e il 15 dicembre Abbiamo fissato due nuovi incontri previsti per il 9 Dicembre e il 15 Dicembre dove auspichiamo ci siano risposte concrete ai numerosi temi che abbiamo evidenziato. Invitiamo le lavoratrici e i lavoratori a rivolgersi alle OOSS e ai rappresentanti sindacali per le informazioni, le segnalazioni e gli approfondimenti necessari.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Adidas, 21 licenziamenti a Monza: lavoratori in esubero

MonzaToday è in caricamento