Micron, trovata l'intesa: scongiurati i 419 licenziamenti

Nella notte tra mercoledì e giovedì, allo scadere della procedura di mobilità, è stata raggiunta un'intesa tra le parti sociali e l'azienda

In extremis ma è arrivata.

L’intesa per scongiurare i 419 licenziamenti della multinazionale americana Micron è stata raggiunta nella nottata tra mercoledì e giovedì, allo scadere della procedura di mobilità.

L’accordo tra le parti sindacali, i rappresentanti del ministero dello sviluppo economico e l’azienda prevede la tutela dei lavoratori e delle professionalità e conferma la presenza industriale dell’azienda in Italia.

"L’intesa di questa notte è un risultato importante, che giunge dopo la straordinaria mobilitazione dei lavoratori di Micron, l'appoggio prezioso dei lavoratori ST , la solidarietà dell'opinione pubblica e il sostegno delle istituzioni" ha dichiarato Nicola Alberta, coordinatore nazionale Fim Cisl Micron. In sintesi l’accordo prevede l'impegno industriale di Micron e l'avvio di un piano triennale di ristrutturazione, investimenti per 20 milioni di dollari, la focalizzazione delle attività di ricerca dei siti locali di Agrate-Vimercate, Arzano, Avezzano, Catania e Padova.

Non si è scongiurato del tutto il ricorso alla cassa integrazione ma Micron ha recuperato 85 posizioni professionali mentre ST si è impegnata a incorporare nel proprio assetto occupazionale 170 persone entro il periodo di Cigs.

I termini dell'accordo dovranno essere approvati con il voto dai lavoratori prima della firma.

La multinazionale americana inoltre ha ribadito le possibilità di trasferimento offerte all’estero a 62 professionisti tra gli Stati Uniti, l’Europa e Singapore mentre i posti disponibili nelle altre sedi italiane sono 40.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In un comunicato sindacale si precisa inoltre che “saranno inoltre svolti corsi di formazione e riqualificazione e saranno verificate le possibilità di ricollocazione in altre aziende del territorio, anche prevedendo una dote economica a carico di Micron”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Parcheggia l'auto e va al cinema, due ore dopo la trova "sventrata" e senza volante

  • Coronavirus, ecco i 10 comuni brianzoli con più contagi

  • Atti osceni con una ragazza nuda in un giardinetto a Monza, multa da 10mila euro

  • Dove fare il vaccino anti-influenzale a Monza e in Lombardia: tutte le informazioni

  • La "gardella hash", la nuova potentissima droga sequestrata a Monza

  • Coprifuoco, centri commerciali chiusi nel weekend e didattica a distanza: le nuove misure anticovid in Lombardia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento