Sindacati contro le aperture festive di 25 aprile e 1 maggio

Siamo contrari a queste aperture perché le festività civili sono molto importanti per la civiltà di un popolo,

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MonzaToday

LAVORATRICI E LAVORATORI DEL COMMERCIO  !!!

Le Segreterie  di Filcams-CGIL, Fisascat-CISL, Uiltucs-UIL della Provincia di Monza Brianza, come nei due  anni precedenti  dichiarano la propria contrarietà per l’apertura dei negozi nelle giornate del 25 aprile e 1° Maggio.
Gli acquisti possono essere effettuati anche in altri giorni, il commercio non è un servizio indispensabile, non può essere paragonato ai servizi essenziali.
Siamo contrari  a queste aperture perché le festività civili sono molto importanti per la civiltà di un popolo, così come sono importanti quelle religiose e purtroppo, quest'anno,  in occasione della S. Pasqua  una esigua minoranza di commercianti hanno deciso l’apertura..
Le donne e gli uomini non vivono di solo lavoro, ma anche di dignità personale, di vita familiare e sociale, di riposo, di accrescimento della loro cultura e del loro spirito,  di gioie e di svago.
Inoltre il 25 aprile ed il 1° Maggio rappresentano la memoria storica di battaglie sociali fatte anche di sofferenze, oltre che di alti valori morali, e quindi nessuno in nome del liberismo selvaggio e del  profitto le può annullare”.
Nel nome del fatturato ad ogni costo vogliono cancellare questo patrimonio di diritti.
Con queste argomentazioni e ribadendo  il concetto che contrattualmente non esiste  l'obbligatorietà di lavorare durante le festività civili e religiose Filcams e Fisascat e Uiltucs invitano le lavoratrici e lavoratori ad astenersi dal prestare la propria attività lavorativa nelle giornate del 25 aprile e  del 1 Maggio.        
Inoltre, per garantire a tutti i lavoratori pari dignità e pari diritti e dare la possibilità di celebrare in maniera adeguata queste importanti  ricorrenze e in considerazione del fatto che alcune imprese, soprattutto della Grande Distribuzione, hanno previsto,  in molte lettere di assunzione l’obbligo del lavoro festivo e domenicale, si dichiara,per queste lavoratrici e  lavoratori lo

SCIOPERO  per l’intero TURNO DI LAVORO
nella giornata di mercoledi 25 Aprile e martedi  1 Maggio 2012.

Invitando tutti a PARTECIPARE alle MANIFESTAZIONI che si terranno  per festeggiare la libertà conquistata dai cittadini italiani e la valorizzazione del lavoro ed dei diritti dei lavoratori.                            
         FILCAMS CGIL - FISASCAT CISL - UILTUCS UIL Monza Brianza


Monza, 23 aprile 2012
 

I più letti
Torna su
MonzaToday è in caricamento