Tasse locali, Monza terza città d'Italia. Ma aumenteranno nel 2012

Lo sostiene una ricerca della CGIA di Mestre. Nella città di Teodolinda ogni cittadino paga 1.665 euro all'anno, ma degli aumenti previsti dalla Finanziaria nelle casse dei Comuni non resterà nulla

Fonte: www.befan.it

Monza terza sul podio a parimerito con Bologna e Lecco. Ma in questa poco invidiabile classifica arrivare primi non è un vanto. L'Ufficio Studi della  CGIA di Mestre ha infatti diffuso i dati sulla pressione fiscale locale per cittadino  nei comuni capoluogo di provincia. A fronte di una media nazionale di 1230 euro all'anno, la città di Teodolinda si colloca al terzo posto, con ben 1.665 euro, assieme a Bergamo e Bologna. La spesa è sudidivisa tra 499 euro di pressione tributaria comunale, 81 di pressione provinciale e 1.085 euro di pressione regionale. Poco più sotto, Milano, con 1.627 euro. Roma è a quota 1.462, mentre la città esattamente sulla media nazionale è Treviso, con 1.234 euro.  A Napoli i veresamenti ammontano a 1.034 euro, mentre a Catanzaro a 904. Chiudono  Caltanissetta (789), Agrigento (767) e Lanusei, in Sardegna, che con 5.665 abitanti è il capoluogo di provincia più piccolo d'Italia: lì le tasse sono solo di 671 euro.  

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


La "fotografia" si riferisce all'anno 2011, quindi immediatamente prima della raffica di aumenti dovuti alle manovre degli ultimi mesi, a partire dall'introduzione dell'IMU e dall'aumento dello 0.33% dell'aliquota base Irpef: due misure che comporteranno un aumento del gettito complessivo di  12,8 mld di euro (di cui 10,6 provenienti dall'Imu e 2, 2 dall'Irpef).  Ma Comuni e Regioni non vedranno neanche un euro di queste maggiori entrate: tutto quanto raccolto finirà nelle casse dello Stato nell'ambito della strategia del governo per salvare il Paese dalla crisi. "E' certo - dichiara Giuseppe Bortolussi, segretario della CGIA di Mestre - che nel 2012 assisteremo a una impennata impressionante della tassazione locale. Gli effetti per le casse delle Regioni e degli enti  locali saranno però molto modesti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I luoghi (che non tutti conoscono) dove fare il bagno in Lombardia

  • Brugherio, incendio nella notte nella pizzeria Lo Stregone: tre famiglie evacuate

  • Coronavirus, un solo nuovo contagio a Monza: sindaco incontra i gestori dei locali

  • Spostamenti fuori regione, la Lombardia rischia di restare "chiusa" altre due settimane

  • Monza, è morta Rossana Lorenzini, la mamma di Pippo Civati

  • Positivo al Covid esce e va in giro: uomo denunciato per 'diffusione di malattia infettiva'

Torna su
MonzaToday è in caricamento