Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Economia

Pagamenti: oltre la metà delle imprese brianzole è in ritardo

Nel primo trimestre 2013 solo il 48,8% delle imprese della provincia di Monza e Brianza ha pagato alla scadenza le fatture ai propri fornitori: un dato sotto la media regionale e nazionale

MONZA - A Monza e Brianza oltre la metà delle imprese paga in ritardo: è la conclusione di uno studio di Cribis D&Beffettuato nel primo trimestre 2013. 

Nel primo trimestre 2013 il 48,8% delle imprese della provincia di Monza e Brianza ha pagato alla scadenza le fatture ai propri fornitori, mentre il 43,2% ha saldato con un ritardo fino a 30 giorni oltre il termine e l'8% con un ritardo superiore ai 30 giorni. Una performance peggiore sia della media regionale che di quella nazionale.

La classifica della puntualità a livello regionale vede al primo posto la provincia di Sondrio, con il 70,3% di buoni pagatori, e poi Bergamo (59,4%), Brescia (59,2%), Mantova (58%), Lecco (57,3%), Como (56%), Cremona (53,7%) e Varese (52,6%). Al quartultimo posto Monza e Brianza, con il 48,8% di imprese regolari, seguita da Lodi (48,6%), Pavia (47,9%) e in ultima posizione Milano, che presenta appena il 39,9% di buoni pagatori.

Nella media della Lombardia, il 50,3% delle imprese ha onorato puntualmente i propri impegni nei confronti dei fornitori, contro una media nazionale pari al 45,9% e quella del Nord Ovest del 49,2%. Tuttavia, dall’analisi del trend si osserva che, se pur i pagamenti puntuali in Regione sono aumentati del 29% rispetto al 2010, nello stesso periodo i ritardi oltre i 30 giorni sono aumentati del 160%. A dimostrazione che anche in Lombardia si manifestano i segnali di crisi e della difficoltà delle aziende a onorare gli impegni assunti nei tempi concordati.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pagamenti: oltre la metà delle imprese brianzole è in ritardo

MonzaToday è in caricamento