Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Economia

Partnership tra il Gruppo CAP e Brianzacque

Condividere eccellenze e risorse per ottimizzare costi e servizi Ancora più stretta la partnership industriale tra il Gruppo CAP e Brianzacque

Costruire sinergie per ottimizzare i costi e gli investimenti, nell’ottica di un servizio idrico sempre più orientato a favore dei clienti e della tutela delle risorse: sono questi, in sintesi, gli obiettivi della partnership industriale fra il Gruppo CAP e Brianzacque, avviata lo scorso autunno che prevede la condivisione delle eccellenze presenti in entrambe le aziende in una logica di scambio e cooperazione.

In particolare questa nuova sinergia si declina secondo due direzioni: da una parte, con l’acronimo MIBSIT si identifica il servizio che il Gruppo CAP presterà a Brianzacque, che riguarda la gestione del SIT (sistema informativo territoriale) attraverso la propria struttura e in particolare il software WebGis, che verrà messo a disposizione di Brianzacque così che i tecnici possano vedere e consultare le mappe complete di tutti i dati, dalla cartografia alle reti di acquedotto e fognatura, dai corpi idrici superficiali alla geologia del territorio.

Oltre al sistema e ai dati, il progetto prevede la condivisone delle metodologie di lavoro, grazie al coordinamento dell’Ufficio SIT e Supporto Progetti, che estenderà il proprio lavoro anche al territorio di Brianzacque, coordinando le procedure di aggiornamento, caricando i dati e i risultati dei rilievi in campo, controllando la coerenza delle informazioni e gestendo le eventuali anomalie, e sviluppando nuovi strumenti sulla base di riunioni periodiche con i responsabili delle aree tecniche.

Dall’altra parte, con l’acronimo MIBMOD si identifica il servizio che Brianzacque presterà al Gruppo CAP, di modellazione idraulica di una parte delle fognature in gestione a CAP attraverso la propria struttura - in particolare il settore Sviluppo rilievi e modellazione idraulica - e un software specialistico di sua proprietà: la modellazione idraulica permette di conoscere il funzionamento della rete fognaria a fronte di particolari sollecitazioni. Per esempio simulando eventi meteorici più o meno intensi è possibile individuare le zone del sistema fognario che risultano inadeguate allo smaltimento delle piene e che quindi sono soggette al rischio di allagamento; prevedendo il comportamento della rete è quindi possibile ottimizzare soluzioni tecniche atte a prevenire le criticità.

L’accordo ha una durata prevista di 5 anni, al termine dei quali le due aziende, valutati i benefici reali ottenuti, decideranno se rinnovarlo.

“Offrendo un servizio centralizzato coordinato dal nostro settore IT – dichiara il presidente del Gruppo Cap Alessandro Ramazzotti – e mettendo a disposizione di Brianzacque l’importante investimento di CAP nel Sistema Informativo Territoriale, ne avremo in cambio importanti ricadute sulla gestione del ciclo idrico, fra cui la più importante è senz’altro la possibilità di prevenire situazioni di criticità ottimizzando gli interventi atti a risolverle. Questa partnership è l’esempio di come realtà industriali importanti come le nostre, operando in territori profondamente interconnessi, possano cooperare e mettere reciprocamente in condivisione le proprie eccellenze, per un servizio sempre più efficace e a misura di cittadino”.

“Spesso le grandi imprese nascono da piccole opportunità – afferma l’amministratore delegato di Brianzacque Enrico Boerci – che ritiene strategica la partnership industriale con il Gruppo CAP. Questo accordo consentirà di mettere a fattor comune le reciproche esperienze, ottimizzando risorse umane e strumentali, nell’ottica di una politica industriale a tutela della risorsa idrica. L’utilizzo del software di modellazione idraulica di Brianzacque insieme alla gestione del sistema informativo territoriale di CAP, permetterà di avere una visione globale dei problemi da risolvere, consentendo una pianificazione degli investimenti basata su una corretta definizione delle priorità”.

Le due aziende: Il Gruppo CAP è una realtà industriale che gestisce il servizio idrico integrato in provincia di Milano, Monza e Brianza, Pavia, Varese, Como secondo il modello in house providing, cioè garantendo il controllo pubblico degli enti soci nel rispetto dei principi di trasparenza, responsabilità e partecipazione.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Partnership tra il Gruppo CAP e Brianzacque

MonzaToday è in caricamento