Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Economia

Regali di Natale, il 25% dei monzesi non ne comprerà

Budget alto a Monza rispetto alla media regionale. "Trionfo" brianzolo per abbigliamento e accessori. Centri commerciali sempre al primo posto, meno pranzi e cene al ristorante, una famiglia su due non modificherà i consumi

Il 30% dei lombardi (e il 25% dei monzesi) non farà regali di Natale quest'anno. Il dato è in crescita, perché lo scorso Natale la percentuale regionale si attestava al 20%. La crisi dunque fa risparmiare anche sulla più consolidata delle tradizioni, lo scambio di doni natalizio. Comunque, una famiglia lombarda su due non modificherà le proprie scelte di "consumi natalizi" rispetto allo scorso anno.

La provincia brianzola si mostra la più "ricca" della Lombardia: l'8% (contro il 6% regionale) ha stanziato un budget superiore a 400 euro, e anche il budget medio (quasi 144 euro) è il più alto: ma quello regionale si abbassa da 156 a 120 euro.

Sobrietà anche nei pranzi e nelle cene: solo il 3% dei lombardi risparmia su quelle casalinghe, mentre i ristoranti subiranno un calo di prenotazioni - almeno stando all'indagine della camera di commercio monzese.

Ma dove compreranno i regali, i lombardi? La stragrande maggioranza nei centri commerciali (72% sia come media regionale sia come dato monzese). A grande distanza i negozi di vicinato (26% a Monza). E che regali compreranno? A Monza e in Brianza è un "trionfo" di abbigliamento, scarpe e accessori: saranno scelti dal 69% delle famiglie contro una media regionale del 57%. A ruota il comparto entertainment (libri, giocattoli, cd e dvd): quasi la metà dei lombardi ne acquisterà almeno uno per donarlo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Regali di Natale, il 25% dei monzesi non ne comprerà

MonzaToday è in caricamento