Economia Albiate

Crisi nera per la Eugenio Milesi, 50 lavoratori in presidio

Si prospetta il licenziamento per 83 lavoratori tra Albiate e Rho. Lunedì mattina sciopero e presidio. I sindacati: "Qualcuno acquisti gli stabilimenti"

La Egidio Milesi, fabbrica di vernici per legno di Albiate, è in liquidazione dal 29 ottobre dopo un anno molto difficile a causa della crisi economica. Lunedì mattina circa cinquanta dipendenti hanno scioperato.

Il picchetto di protesta, che si affiancava all'astensione dal lavoro, è durato dalle 8 alle 12. I dipendenti sono preoccupati per il loro posto di lavoro. E' probabile che per loro si predisporrà la cassa integrazione straordinaria, primo passo verso la mobilità. Uno scenario non certo piacevole ma migliore del fallimento aziendale.

Le attività sono formalmente cessate proprio lunedì. La Egidio Milesi ha quindi interrotto la produzione nei due stabilimenti di Albiate e Rho (Mi). Al presidio erano presenti la Cgil e la Cisl, che hanno fatto sapere che il liquidatore della Milesi ha depositato l'istanza d'ammissione al concordato preventivo. Nel momento in cui l'azienda risulterà ammessa al concordato, procederà al licenziamento di 83 lavoratori. I sindacati sperano però che da una parte si proceda invece alla cassa integrazione, dall'altra si faccia avanti qualcuno per acquistare gli stabilimenti.

 

 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crisi nera per la Eugenio Milesi, 50 lavoratori in presidio

MonzaToday è in caricamento