Lunedì, 27 Settembre 2021
Economia

Vega Day 2021: il mondo dei trasporti e della logistica motore trainante del Paese

Tradizionale appuntamento dedicato al mondo dei truck e della logistica che durante la pandemia non si è mai fermato

L’emergenza sanitaria non ha fermato il mondo dei trasporti. Tutt’altro. Dall’inizio della pandemia il trasporto su strada ha ricoperto un ruolo ancora più importante. In molti casi vitale. Se gli ospedali venivano quotidianamente riforniti di medicine e strumentazioni, e sugli scaffali dei negozi arrivavano alimenti di prima necessità era proprio grazie al prezioso lavoro svolto dal mondo della logistica e dei trasporti.

Questo quanto è emerso venerdì 27 agosto in occasione dell’annuale appuntamento con il Vega Day. Nella suggestiva cornice del Saint Georges Premier di Monza addetti ai lavori, esperti, e giornalisti hanno fatto il punto sul presente e sul futuro dei trasporti e della logistica. Soprattutto alla luce degli effetti e dei cambiamenti portati dall’emergenza sanitaria, anche in questo settore.

Vega Day 1-3

L’evento, promosso da Vega Editrice e dal mensile il Mondo dei Trasporti in collaborazione con Fiat Professional, è giunto quest’anno alla 13esima edizione portando alcune novità. In primis nel settore dell’editoria con il lancio del libro “Mdt Players. Eccellenza del Trasporto e della Logistica” che manda in pensione dopo quasi vent’anni l’annuario Trucks&Van. Un prodotto editoriale di altissimo livello dove i protagonisti sono le oltre 200 aziende italiane del settore: dai costruttori di truck, van, trailer e bus, agli allestitori, ai produttori di componentistica, alle società di servizi e di noleggio di truck e van, per finire ai dealer e soprattutto alle aziende di trasporto e di logistica. Il volume è stato realizzato dal team de Il Mondo dei Trasporti ponendo l’attenzione soprattutto sulle storie dei protagonisti che ci sono dietro a queste realtà imprenditoriali.

Tema del Vega Day 2021 : Intermobilità e ultimo miglio; un’analisi del futuro dei trasporti alla luce della necessità di affidarsi, soprattutto per l’ultima fase della consegna ai piccoli truck. E non a caso quest’anno il prestigioso riconoscimento della Ralla d’Oro è andato a Fiat Professional Ducato che nel 2021 ha spento la 40esima candelina. Il veicolo commerciale, entrato da poco a far parte della gamma Stellantis, risulta essere il top di gamma della categoria. Un veicolo che nel corso dei decenni è sempre rimasto al passo coi tempi, con le nuove tecnologie e con le esigenze dei clienti e che, quest’anno, ha fatto un ulteriore salto di qualità offrendo anche la versione elettrica.

Vega Day 3-2

La parola è passata poi agli addetti ai lavori che hanno analizzato diversi aspetti della filiera della mobilità. Partendo dall’analisi del grande patrimonio che l’Italia ha a sua disposizione: l’autostrada dell’acqua. Quella ricca e importante rete fatta di mare, di fiumi e di laghi che – se adeguatamente organizzati – permettono lo snellimento e la velocizzazione del trasporto, non optando esclusivamente per quello su gomma.

I relatori hanno sottolineato che non tutta la fase del trasporto può e deve essere fatta attraverso i truck. Esistono anche mare, treno, aereo e poi la fase finale – quel cosiddetto ultimo miglio – affidato al trasporto su gomma, optando per quel tipo di mezzo più adatto anche a quella strada o autostrada che in certi punti rende impossibile il passaggio dei giganti della strada.

Poi l’importanza delle nuove tecnologia e dei nuovi carburanti con un futuro – non troppo lontano – che vedranno biometano ed elettrico ritagliarsi un ruolo sempre più importante. Fondamentale anche l’assistenza: la certezza di imprenditori e autisti di potersi affidare in caso di emergenza – sia in Italia sia all’estero – a professionisti in grado di intervenire tempestivamente non dimenticando mai che il fattore tempo nel campo di logistica e trasporti va a braccetto con quello degli introiti.

Il Vega Day è proseguito con la tradizionale consegna dei premi. Il Premio di Personaggio dell’Anno è stato assegnato a Domenico De Rosa, amministratore delegato del gruppo Smet “protagonista di scelte pionieristiche, come le rotte intermodali, e di iniziative che puntano a dare la giusta rappresentatività alle aziende di trasporto, come la nascita dell’associazione Alis”. Grande la soddisfazione di De Rosa. “Raccolgo questo riconoscimento in un momento così delicato – spiega -. Un riconoscimento che condivido con tutta la mia famiglia che dal 1947 lavora in questa attività e che da sempre si impegna a rendere i servizi sempre migliori”.

Poi assegnati i quattro MDT Awards a Rossi Veicoli, a Golo, a Convoy Sped e a Giancarlo Camellini di Gema.

Le interviste

A Paolo Granati, B2B manager Euromaster Italia

Che cos’è il Network Euromaster e qual è la sua missione sul territorio?

Siamo una rete di 2.200 centri servizi in tutta Europa, con 260 sedi in Italia distribuite in tutto il Paese in società franchising. Siamo un Network del gruppo Michelin, partner della mobilità dei clienti. Offriamo soluzioni e pacchetti – non solo legati agli pneumatici, ma anche con professionisti meccanici – per vari tipi di clienti: vettura leggera, autocarro, movimento terra, due ruote.

Quanto è importante oggi per una moderna azienda di trasporto poter contare su un riferimento sicuro e stabile in termini di pneumatici?

È fondamentale per essere competitivi a livello internazionale. Euromaster è un supporto prezioso per i truck. Offre pacchetti personalizzati, che permette all’azienda di delegarci la gestione degli pneumatici, della loro manutenzione e cambio. Offriamo anche pacchetti annuali con pagamenti mensili, che permettono all’azienda di preventivare e organizzare i pagamenti. Inoltre abbiamo da poco attivato anche i servizi di soccorso stradale h24 7 giorni su 7 in Italia e nella Paesi della comunità europea garantendo ai nostri clienti interventi rapidi: risposta in un minuto, soluzione entro due ore e fatturazione al terzo giorno.

Paolo Altieri, direttore di Vega Editrice

Il Vega Day è un appuntamento ormai fisso nel calendario autunnale della nostra città: qual è l’importanza del settore dei trasporti per l’economia italiana?

Noi siamo presenti a Monza da 36 anni, e con il nostro Il Mondo dei Trasporti da 31 diventando la voce di questo settore. Fin dall’inizio dando voce agli operatori dei trasporti e della logistica che è un settore fondamentale per un paese. I trasporti sono il termometro di una nazione. Se i trasporti sono fermi lo Stato ha la febbre. Un Paese dove non circolano camion, dove le merci non vengono consegnate è un Paese in crisi. E questo è stato dimostrato soprattutto durante il primo lockdown: se i camion non avessero viaggiato non sarebbero state consegnate le medicine e non sarebbero stati riforniti supermercati e negozi di alimentari.

La Vega editrice si dedica al trasporto da oltre 30 anni e riviste giustamente il ruolo di autorevole ospite di un convegno che quest’anno è dedicato ad un argomento di vitale importanza, soprattutto in tempi di pandemia, come quelli che abbiamo vissuto: la consegna dell’ultimo miglio.

Il sistema trasporti assicura soprattutto la consegna delle merci dal luogo di produzione ai grandi centri di distribuzione. Poi da lì ai negozi, cioè al cosiddetto ultimo miglio, vengono utilizzati i mezzi commerciali. Un settore molto importante e attento al green. In questo ultimo miglio si punta l’attenzione su mezzi che consumano poco e inquinano poco. Non a caso quest’anno abbiamo organizzato il nostro Vega Day con Fiat Professional, punta di diamante in Italia e in Europa per i veicoli commerciali e per quel Ducato che, proprio quest’anno, celebra il 40esimo compleanno presentando anche il primo veicolo commerciale completamente elettrico.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vega Day 2021: il mondo dei trasporti e della logistica motore trainante del Paese

MonzaToday è in caricamento