Vimercate, Crisi ex- Celestica: verso il concordato preventivo “in continuità”

Prosegue il lavoro del tavolo interistituzionale per la salvaguardia del sito produttivo di Vimercate

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MonzaToday

Monza, 25 luglio 2012. Prosegue il lavoro del tavolo interistituzionale coordinato dalla Provincia e dedicato alla complessa crisi industriale che interessa Bames-Sem.

Al centro degli incontri di questi giorni il futuro dell’area vimercatese - dove sorgeva la Ex-Celestica - che vive una situazione di profonda crisi e che da tempo attende un vero percorso di re-industralizzazione del sito produttivo, mentre 330 lavoratori sono in cassa integrazione fino al 22/10/2012.

Dopo gli incontri dei giorni scorsi tra i rappresentanti delle varie Istituzioni interessate,la prospettiva che sembra profilarsi è quella del concordato preventivo “in continuità”, uno strumento recentissimo introdotto con il D.L. 83/2012.  

“Lo strumento individuato è un’opportunità concreta per proseguire con la cassa integrazione e dunque salvaguardare contemporaneamente sia i lavoratori che questo importante sito produttivo”, spiega il Presidente Dario Allevi, che fin dal 2009 segue in prima persona l’iter legato a questa complessa crisi aziendale.

“L’obiettivo finale resta quello di avviare un percorso vero di risanamento aziendale – continua il Presidente – ma a questo punto solo un tribunale, coinvolgendo tutti i soggetti interessati, potrà stabilire la fattibilità o meno di un piano industriale che la proprietà ha promesso di realizzare nelle prossime settimane”.

Torna su
MonzaToday è in caricamento