Emergenza sangue estiva, Avis e la Brianza in prima fila

Salgono le temperature e sale l'attenzione alle scorte di sangue. La Regione Lombardia lancia la campagna con l'hashtag #Doniamoepartiamo, l'AVIS invita tutti i suoi donatori a fare altrettanto. I numeri brianzoli sono positivi ma il pericolo è sempre dietro l'angolo: uno si chiama West Nile Virus. Ecco dove e quando donare

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MonzaToday

Estate e sangue, la faccenda è seria. Per non pensare che si tratti del solito appello abitudinario dell’AVIS o dell’Agenzia per le emergenze AREU, quest’anno è stata direttamente la Regione Lombardia e l’assessore alla Sanità Giulio Gallera ad affrontare di petto la questione.

#Doniamoepartiamo è l’hashtag lanciato dal Pirellone per sensibilizzare sull’importanza della donazione del sangue, specialmente nel periodo estivo. La scorsa estate è stata caratterizzata da diversi momenti di “affanno” anche per il sistema sangue lombardo, con il mese di agosto chiuso pressoché in parità tra il sangue raccolto e quello usato. Mediamente ogni giorno in regione vengono utilizzate 1280 sacche di sangue. La prevenzione è sempre l’arma migliore contro le emergenze improvvise. Una lezione che i donatori brianzoli sembrano aver imparato. L’ospedale San Gerardo di Monza ha registrato nei primi cinque mesi del 2017 un incremento della raccolta del 3% rispetto allo stesso periodo dell’anno prima, arrivando a 10.780 unità di sangue. Ora però, con l’estate, inizia la parte difficile. Sono in crescita le province dove è stata registrata la presenza del West Nile Virus, trasmesso dalle zanzare, fatto che comporterebbe una sospensione di 28 giorni dei donatori che vi hanno dormito. Il condizionale è d’obbligo, perché molti ospedali e Centri stanno gradualmente adottando il NAP test, che consente di verificare il sangue dopo la raccolta. Per ora sono coinvolte Brescia, Cremona, Rovigo, Venezia, Modena, Ravenna e Reggio Emilia.

La situazione è quotidianamente monitorata e aggiornata alla pagina: https://www.centronazionalesangue.it/notizie/west-nile-virus-2017 Le AVIS brianzole stanno facendo la loro parte, sempre in prima fila nella chiamata dei donatori e nella sensibilizzazione della popolazione. A Ronco Briantino si è conclusa la 38° Festa Avisina, mentre a Verano Brianza domenica 23 luglio, uno spettacolo con i comici di Zelig e Colorado Caffè servirà a far parlare di sangue e donazione con una risata. Sul fronte della raccolta, continua incessante l’attività presso i Centri ospedalieri di Monza, Vimercate, Desio e Carate Brianza, e presso le Unità di raccolta avisine. Ecco il calendario delle aperture estive dei centri AVIS: Centro Formentano di Limbiate: da venerdì a lunedì, chiuso lunedì 14 agosto Centro Raccolta di Busnago: venerdì 28 luglio, giovedì 3 e domenica 6 agosto Centro Raccolta di Meda: domenica 23 luglio, domenica 27 agosto Centro Raccolta di Lentate: domenica 30 luglio, domenica 20 agosto Centro Raccolta di Besana: martedì 25 luglio – agosto: martedì 1, sabato 5, martedì 29.

Torna su
MonzaToday è in caricamento