Cultura

"Gli arredi storici della Reggia tornino a Monza", l'appello per riavere i pezzi "dispersi"

Numerosi pezzi unici risultano oggi presenti al Quirinale e in sedi di rappresentanza. Il consigliere regionale Alessandro Corbetta chiede la restituzione: "Un segno di solidarietà e vicinanza al nostro territorio, che darebbe forte impulso alla rinascita della Reggia monzese”

"Gli arredi storici della Villa Reale tornino a Monza". Questo l'appello che ha fatto il consigliere regionale Alessandro Corbetta che ha presentato una mozione per chiedere a Roma la restituzione degli arredi storici della villa monzese.

“Nei primi anni del ‘900, dopo l’assassinio del re Umberto I, gran parte degli arredi della Villa Reale fu trasferita a Roma, sia al Quirinale che in ambasciate, sedi governative e parlamentari”, così Alessandro Corbetta, che prosegue: “La mozione che ho presentato al Pirellone chiede alla Giunta Regionale di attivarsi presso il Governo e la Presidenza della Repubblica affinché gli arredi originali possano rientrare nella Reggia di Monza”. “So perfettamente – continua Corbetta – che i tentativi di restituzione svolti negli ultimi decenni non sono andati a buon fine, ma questa è una battaglia da continuare perché quegli arredi appartengono alla Reggia e devono tornare a Monza”.

“Regione Lombardia può mettere in campo tutto il suo peso e contiamo sui rapporti di amicizia che intercorrono tra il Presidente Fontana e il Presidente Mattarella. Inoltre rispetto al passato stiamo ampliando la richiesta al fine di riavere a Monza non solo gli arredi custoditi al Quirinale, ma anche quelli presenti alla Camera dei Deputati e nelle altre sedi di rappresentanza istituzionale in cui è presente materiale storico della Reggia. La restituzione rappresenterebbe infatti un gesto significativo di solidarietà e vicinanza a un territorio, come quello lombardo e più specificatamente quello di Monza e Brianza, fra i più colpiti in Italia dalla pandemia”.

“La restituzione degli arredi originali, da non confondere con i mobili da bar di cui si è parlato in maniera impropria nelle ultime settimane, darebbe certamente un impulso importante e concreto alla rinascita della Reggia, anche a seguito del ritorno in mani pubbliche dell’intero complesso del Piermarini”.

“Presso il Quirinale sono conservati arredi di assoluto pregio, fra cui gli splendidi seggioloni di Andrea Brustolon (secolo XVII), in legno di bosso intagliato e raffiguranti i 12 segni zodiacali, il salotto dell’Imperatore di Germania e un salotto laccato in stile veneziano su fondo verde con divani, poltrone, sgabelli e comò che facevano bella mostra di sé nella Sala degli Uccelli della Villa Reale.”.

“Con la mozione si richiede inoltre – conclude Corbetta – di conoscere l’esito della ricognizione sui beni dati in uso alle ambasciate italiane all’estero, dalla quale potrebbero emergere ulteriori ed utili elementi riguardanti gli arredi originali della Villa Reale di Monza da riportare nella loro sede originale”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Gli arredi storici della Reggia tornino a Monza", l'appello per riavere i pezzi "dispersi"

MonzaToday è in caricamento