Mezzago, Bloom: compie 25 anni il locale dove suonarono i Nirvana

Imminente il festeggiamento dei 25 anni di storia del locale di Mezzago. Tra le iniziative, il lancio di un concorso per la ristrutturazione dello spazio shop e una pubblicazione che ne racconta la storia

Un concorso per un progetto di restyling e un libro che ne racconta la storia, queste due delle iniziative intraprese dal Bloom di Mezzago per il glorioso venticinquesimo compleanno del noto locale, fucina di talenti e di idee.

UNA REALTA' IN EVOLUZIONE DAL 1987 - Fondato nel 1987 nel cuore della Brianza, come centro interculturale  gestito dalla Cooperativa Il Visconte di Mezzago, ora divenuta Cooperativa Sociale, il Bloom si è sempre distinto per l’innovativa programmazione musicale, cinematografica, artistica e per tanti altri tipi di iniziative contrassegnate da particolare creatività ed estemporaneità, non senza tanta ironia e un briciolo di irriverenza. Gli eventi organizzati riguardano tutti gli ambiti culturali: la musica, il teatro, la danza, la letteratura, la fotografia, il cinema, la gastronomia e tanto altro ancora, il tutto con il coinvolgimento di associazioni e di autorevoli esponenti dei vari ambiti. Dichiarando guerra all’atrofia culturale, ma anche alle logiche del consumismo e della facile notorietà, il Bloom non ha mai smesso di diffondere, promuovere, produrre, lanciare artisti e sensibilizzare, anche e soprattutto nei confronti di temi di rilevanza sociale. Punto di riferimento per la musica definita "alternativa", tante sono le band italiane e internazionali che dal suo palco hanno iniziato la loro ascesa artistica, frutto questo dell’incessante lavoro di ricerca e selezione in relazione alle realtà musicali italiane e straniere.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

DUE MOMENTI STORICI - Oggi i più “anziani” e affezionati frequentatori del locale sono forse stati tra il pubblico durante l'emozionante concerto dei Nirvana, nel novembre del 1991: l’esibizione, proprio alla vigilia dell’esplosione della band come fenomeno internazionale, è stato più volte menzionato dai membri del gruppo come una tappa fondamentale della loro carriera. Un altro flash, un altro evento storico nella vita del Bloom, questa volta in campo letterario: siamo nel 1996,  cinque anni dopo il memorabile concerto dei Nirvana. Al Bloom è stata invitata la scrittrice Fernanda Pivano, che affascina letteralmente con il suo carisma una platea di giovanissimi, stretti intorno a lei e rapiti dalle sue parole, perché la cultura, quella vera, sa parlare ed attrarre con la sua magia le menti giovani e in evoluzione. E poi tanti, innumerevoli altri sono stati gli eventi svoltisi tra le pareti di questo locale apparentemente anonimo, non certo immerso in una realtà metropolitana né dotato di sofisticate attrezzature tecnologiche.

SVILUPPI INCONTROLLATI - 25 ANNI DI BLOOM - Per festeggiare i suoi 25 anni di vita è prevista a fine aprile la pubblicazione da parte di Vololibero, con distribuzione su scala nazionale, del libro “Sviluppi incontrollati – 25 anni di Bloom”, curato da Massimo Pirotta (della rivista musicale “Mucchio selvaggio”) e Aldo Castelli, presidente della Cooperativa del Bloom. Il libro avrà i contributi di artisti, operatori di settore, giornalisti, personaggi dello spettacolo e della cultura, frequentatori più affezionati, per raccontare 25 anni di vita e di intense emozioni. Non una semplice storiografia, quindi, né tantomeno un’autocelebrazione, ma i racconti dei protagonisti, con tante immagini e la prefazione di Manuel Agnelli, degli Afterhours.

UN CONCORSO PER IL RESTYLING DEL LOCALE - Quanto a “Let's Blooming in the Bloom”, si tratta di un concorso aperto a tutti gli architetti, designer d'interni, arredatori,  ma anche a chi ha semplicemente gusto e manualità, a chi pensa di avere delle idee, a chi trova Bloom un posto interessante da frequentare, a chi ritiene di poterlo migliorare, a chi cerca un’opportunità per sviluppare le proprie idee e progetti. L’obiettivo è la completa ristrutturazione dello spazio shop e della storica libreria del Bloom, punto-vendita di libri e di prodotti del mercato equo e solidale, ma anche sportello informativo e biglietteria per le pre-vendite. Il progetto deve saper incorporare in modo armonico, estetico e funzionale le varie merceologie, in piena coerenza con il resto del locale e delle sue attività.

Gli organizzatori si aspettano grandi cose sia dal libro che dal concorso, per segnare nuove tappe storiche nella vicenda di questo piccolo grande luogo, perché...come è scritto nel sito internet del locale: “Bloom è una realtà in continua ed incontrollata evoluzione. E' il tuo sviluppo incontrollato. La tua casa. Il tuo pensiero più bello. Bloom è il luogo che hai sempre immaginato. Ti aspettiamo”.

 

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Con il prof. Riva lezioni in lingua: in classe si parla solo in latino

  • A Monza apre il "nuovo" Bennet, nell'ex Auchan confermati 100 dipendenti

  • Covid, si rischia un nuovo lockdown? "Non ci sono più strumenti per contenere i contagi"

  • Coronavirus, focolaio all'ospedale di Carate Brianza: 14 operatori positivi

  • Auto prende fuoco dopo incidente, passante spacca vetro e salva vita a un ragazzo

  • Lissone, infortunio sul lavoro in azienda: morto un uomo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento