Ville Aperte, 45mila visitatori per l'edizione 2019: pieno di visite per la Reggia di Monza

Tutti i numeri dell'edizione appena conclusa

La Reggia di Monza (Foto Instagram@emanuelap74)

Quarantacinquemila visitatori per l’edizione 2019 di Ville Aperte. Più di 150 siti aperti e visitabili da scoprire con visite guidate, eventi, percorsi e itinerari storico artistici, quattro weekend di appuntamenti, cinque province, 72 Comuni, 95 partner, 150 eventi, 500 persone coinvolte nell’organizzazione e 180.000 mila euro gli incassi, derivanti dagli introiti delle visite guidate, somme che restano totalmente in capo ai soggetti pubblici e privati organizzatori.

Durante i fine settimana di aperture, la manifestazione  Ville Aperte In Brianza ha creato un flusso di turisti che si sono mossi nelle province coinvolte facendo registrare numeri importanti: 8.000 presenze a Monza,17.000 nel resto della provincia MB; 10.000 a Lecco; 7.000 nella Città metropolitana; 3.000 a Como; 70 a Varese ( era aperta una sola Villa). 

Tra i siti più visitati, come di consueto, la Reggia di Monza, Villa Borromeo d’Adda ad Arcore, la Fornace Riva a Briosco, Palazzo Arese Borromeo e tra le ville aperte soltanto per un fine settimana grande successo per Villa Gallarati scotti, a Vimercate, Villa Taverna a Triuggio e la Centrale Idroelettrica di Cornate d’Adda ed infine Villa Antona Traversi, a Meda, che ha registrato il sold out. Nel territorio di Milano i siti più visti  sono stati Villa Arconati e Villa Borromeo Visconti Litta con il suo magnifico ninfeo e i giochi d’acqua. Molto bene anche per il Castello Visconteo di Trezzo sull’Adda aperto in un solo fine settimana e per Casa Bassi, la new entry di questa edizione.


“Ville Aperte in Brianza anche quest’anno ha saputo vincere una  sfida che diventa sempre più ambiziosa: fare conoscere il nostro territorio attraverso proposte culturali di qualità facendo rete tra soggetti pubblici e privati.  – commenta Luca Santambrogio, Presidente della Provincia MB – Quest’anno siamo riusciti a superare il record dell’edizione precedente con risorse ancora più ridotte: un segnale che dimostra il valore di un format consolidato che fino ad oggi è cresciuto grazie alla volontà, alla passione, al coraggio degli organizzatori e che adesso ha bisogno di fare il vero salto di qualità per diventare un evento di punta nel calendario degli eventi regionali. Voglio ringraziare tutti i partner, i volontari, gli enti pubblici e il pubblico che dimostra di amare il nostro territorio: questo successo  è il punto di partenza per iniziare a lavorare alla prossima edizione”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Decathlon, a febbraio si abbassano le serrande del negozio di Vignate

  • Scende dall'auto per togliere il telo sul parabrezza ma resta incastrata con la testa nella portiera: soccorsa donna

  • Valassina, lavori di manutenzione nel tunnel di Monza: le chiusure tra il 16 e il 20 dicembre

  • Incidente in Valassina, scontro tra tre auto: due persone in ospedale

  • Dramma a Brugherio, trovati senza vita in casa un uomo e una donna

  • Malore fatale, muore a 65 anni il fotografo brianzolo Attilio Pozzi

Torna su
MonzaToday è in caricamento