Grasse risate, lacrime magre: il 7 febbraio al Binario 7

La pièce

Venerdì 7 febbraio al Teatro Binario 7 va in scena Grasse risate, lacrime magre. Ad aspettare il pubblico un caleidoscopio di scene in cui i due attori/registi/autori si scambiano vicendevolmente il ruolo di buono/cattivo, pratico/idealista, affermato/fallito con versatilità e capacità mimetica.

Sinossi

In scena si sbeffeggiano i luoghi comuni del mondo del teatro e i suoi stereotipi, rappresentando con cattiveria il mestiere dell’attore in quattro quadri, più Prologo ed Epilogo.

L’attore felice di recitare nella tv commerciale lotta contro il compagno che vorrebbe fare teatro serio, mentre il giovane regista cerca di piazzare le sue idee su un mercato che prevede solo commedie brillanti e classici con bellocce televisive. Due vecchi amici del liceo, uno dentista e l’altro artista di strada, in una visione ribaltata della realtà alla Monty Phyton: il dramma di dover scegliere tra famiglia e vita comoda e un'esistenza senza punti fermi e solitaria.

Perché la strada verso la realizzazione dei propri sogni è un sentiero impervio. Che uno voglia fare l’attore, il regista, il pittore, il designer, lo sviluppatore di app o qualsiasi altra cosa, compromessi e brutti scontri con la realtà sono all’ordine del giorno. Con Grasse Risate, Lacrime Magre i Blusclint fanno del mondo del teatro uno specchio delle possibilità di realizzazione ed espressione negate alle giovani generazioni.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

I più visti

  • Si alza il sipario al Villoresi: in scena cento anni di teatro

    • dal 10 ottobre 2020 al 30 maggio 2021
    • Teatro Villoresi
  • Teatro Binario 7: ecco la nuova stagione teatrale

    • dal 23 ottobre 2020 al 9 maggio 2021
    • Teatro Binario 7
  • "Che Spettacolo!": al via la rassegna di teatro ragazzi

    • dal 8 novembre 2020 al 7 febbraio 2021
    • Auditorium
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    MonzaToday è in caricamento