“Progetto per una rosa”, ecco la mostra di Arturo Vermi

Il titolo già racconta: “Progetto per una rosa”. Non è facile e neppure immediato riuscire a vestire di arte e poesia una delle icone più classiche, usate e scontate del repertorio amoroso di tutti i tempi. Eppure Arturo Vermi ci è riuscito, con la serie di opere “Progetto per una rosa”, in mostra dal 2 dicembre e fino al 10 gennaio alla Leo Galleries.
«Le Rose, serie apparentemente autonoma nella produzione del Vermi, fanno la loro comparsa negli anni Ottanta e possono sembrare strane se confrontate con il rigore e il segno essenziale della sua più nota produzione – scrive Simona Bartolena, curatrice della mostra, nel testo del libretto che accompagna l’allestimento -. Le rose sono parte integrante di un processo creativo che non si preclude esperienze inaspettate e incursioni nel figurativo, nella terza dimensione della materia e in linguaggi assai diversi».
Una produzione delicata e gioiosa, dove accanto allo stelo e ai petali generosi si trovano microchip, in un dialogo inaspettato eppure naturale tra la natura e la tecnologia. Ma anche riproduzioni fedeli di mazzi di rose, dettagli dei petali e boccioli accennati. «Le Rose non sono sporadiche incursioni nel tema, ma piuttosto un preciso e motivatissimo piano esistenziale – continua Bartolena nel testo critico -. Sono l’ennesimo mattone che Vermi colloca nella costruzione del suo mondo di Felicità».
Una mostra poetica per raccontare un Vermi inedito attraverso la più intima e privata delle sue collezioni, mai vista prima. I fiori, infatti, erano spesso un omaggio d’amore per la moglie Anna e per i figli. E proprio la compagna di vita dell’artista sarà presente all’inaugurazione, insieme a Simona Bartolena.
«La raccolta dedicata alle rose assume una connotazione nuova e trova il suo posto nella ricerca storica, manifestando ancora una volta l’eredità di un artista illuminato che dichiara l’alleanza del progresso dell’arte e dell’uomo per ridare bellezza alla Terra, per far sbocciare una rosa sempre più bella», scrive Anna Vermi nelle pagine del catalogo.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di , potrebbe interessarti

I più visti

  • Visite guidate alla scoperta degli angoli più suggestivi di Monza

    • dal 5 settembre al 12 dicembre 2020
  • Torna il tempo delle mele: raccolta nel frutteto del parco

    • Gratis
    • dal 29 agosto al 31 ottobre 2020
    • Frutteto del Parco
  • Cammino di Sant'Agostino: cinque percorsi tra storia e fede

    • Gratis
    • dal 27 settembre al 31 ottobre 2020
  • Alla scoperta di Monza giocando

    • Gratis
    • dal 11 al 25 ottobre 2020
    • Centro storico
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
    Play
    Replay
    Play Replay Pausa
    Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
    Indietro di 10 secondi
    Avanti di 10 secondi
    Spot
    Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
    Skip
    Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
    Attendi solo un istante...
    Forse potrebbe interessarti...
    MonzaToday è in caricamento