Al museo Vignoli il decostruzionismo di Giovanbattista Pastorelli

Una mostra che segna il ritorno sulla scena dell’arte contemporanea e nella città di Seregno del primo artista in assoluto a essersi impegnato nell'ambito poetico del Decostruzionismo, riscuotendo grandi riconoscimenti, sia sul piano culturale sia su quello del mercato, sin dagli anni Ottanta.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MonzaToday

Da sabato 6 dicembre 2014 a domenica 4 gennaio 2015 il Museo Vignoli di Seregno ospita la mostra "IL DECOSTRUZIONISMO" di Giovanbattista Pastorelli (Sant'Agata d'Esaro 1952) attraverso i nuovi dipinti del 2014 e le opere che hanno segnato il suo percorso artistico.

Un gran ritorno, questo appuntamento espositivo di Giovanbattista Pastorelli, nella sua Seregno, città dove risiede da molti anni. Pittore di lunga e intensa ricerca tecnica e poetica, è esploso - sul piano del riconoscimento culturale e del mercato- sin dagli anni Ottanta. Ciò, grazie alla sua originalissima forza espressiva, capace di catturare fruitori e collezionisti di ogni area geografica, tendenza ed esigenza. E grazie, anche, al fatto che la sua incessante passione e la sua intelligenza inventiva si sono misurate su un terreno poetico di punta, il famoso movimento detto Decostruzionismo. In realtà, Pastorelli è stato il primo artista in assoluto a impegnarsi in questo ambito poetico.

Per il resto, il Decostruzionismo era stato avviato, sia pure da pochi anni, in varie parti del mondo, particolarmente negli Stati Uniti, da una serie di architetti, oggi tutti star internazionali. Il riferimento è a Zaha Hadid, Frank O'Gehry, Peter Eisenman, Bernard Tschumi, Daniel Libeskind, Rem Koolhaas (attuale direttore della sezione Architettura della Biennale di Venezia), e altri. L'arte ancora stava a guardare. Qualcuno ha avvicinato al Decostruzionismo grandi artisti come Francis Bacon o Valerio Adami. Ma si è trattato di vicinanza abbastanza involontaria.

Pastorelli è stato del tutto affascinato da quel movimento internazionale. Al punto da indagarlo, studiarlo, riflettendo e sperimentando un mondo dalle forme assolutamente nuove. E così è diventato autore di punta sul versante dell'arte. In ciò sostenuto, da un editore famoso e militante, Gabriele Mazzotta, dal critico Edward Lucy-Smith che, su segnalazione di Carmelo Strano, lo ha annoverato nel volume New European Artists e da altri critici importanti come Brahim Alaoui, Pierre Restany, Marco Meneguzzo, e, particolarmente, Carmelo Strano, che oggi, professore ordinario di Estetica e Storia dell'Arte Contemporanea all'università di Catania, cura questa mostra. Con lui, critico e filosofo di punta, Pastorelli ha intrattenuto dialoghi di approfondimento e sodalizio.

Con la presente iniziativa, Pastorelli, dopo alcuni anni di ulteriori approfondimenti e sperimentazione, torna a salire sul ring, avendo da sottolineare idee consolidate e da proporre altre nuove e affascinanti da esibire per la prima volta. Come scrive Carmelo Strano, la sua ricerca pittorica "è un termometro sempre attivo, quasi un sismografo, verso un ecosistema, geografico e sociologico, di cui registra movimenti, atmosfere e anche segni anticipatori". Lo studioso precisa inoltre che "si tratta di un fatto di sensibilità sempre iperattiva, e non solo di studio o esperienza, sicché l'opera pulsa provocando godimento, anche della mente. Ed è da questi equilibri che nasce il fascino dei suoi dipinti complessi e semplici allo stesso tempo".

La mostra, organizzata da Mikeroart (Associazione Artistico Culturale) e patrocinata dal Comune di Seregno, sarà visitabile secondo i seguenti orari: il giovedì dalle 18.00 alle 22.00; il sabato dalle 16.00 alle 20.00; la domenica dalle 10.00 alle 12.00 e dalle 16.00 alle 20.00 (ingresso gratuito).

SCHEDA INFORMATIVA

Mostra personale arte contemporanea

Titolo: IL DECOSTRUZIONISMO

Artista: Giovanbattista Pastorelli

Curatore: Prof. Carmelo Strano

INFO PUBBLICO

MUSEO VIGNOLI

Via Santino de Nova - 20831 Seregno (MB)

Inaugurazione: sabato 6 dicembre 2014, ore 18.00 (fino alle 20.00)

Orari:

giovedì: dalle 18.00 alle 22.00

sabato: dalle 16.00 alle 20.00

domenica: dalle 10.00 alle 12.00 e dalle 16.00 alle 20.00

Periodo mostra: dal 6 dicembre 2014 al 04 gennaio 2015

INGRESSO GRATUITO

CON IL PATROCINIO DEL COMUNE DI SEREGNO

ORGANIZZAZIONE

MIKEROART (Associazione Artistico Culturale)

INFO

Mail: mikeroartmail@gmail.com

SPONSOR:

Studio di psicoterapia per bambini e famiglie

Biemme Srl

rdm photo Ruggero De Martino

Ristorante Pertegà

Che Pellet!!!

Elettronica Dell'Orto di Dell'Orto A.

Coprima Srl

I più letti
Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento