"Gli impiegati dell'amore" al teatro Manzoni di Monza sabato 20 febbraio 2016

  • Dove
    Teatro Manzoni
    Indirizzo non disponibile
  • Quando
    Dal 20/02/2016 al 20/02/2016
    21
  • Prezzo
    24 euro intero e 22 euro ridotto (più 2 euro prevendita)
  • Altre Informazioni

Dopo il successo di “Paradossi e Parastinchi” Nuzzo e Di Biase tornano in teatro con una commedia francese romantica e spregiudicata. Sabato 20 febbraio 2016 sul palcoscenico del teatro Manzoni di Monza va in scena "Gli impiegati dell'amore".

"I destini dei protagonisti, Michel e Sylvie, si incrociano in un’agenzia matrimoniale, dove i due vanno non per cercare l’anima gemella, ma per svolgere il loro onesto lavoro di impiegati. Sono singles che vendono felicità ai loro clienti, ma che vivono un’esistenza piuttosto monotona e insignificante. Quando, per via di internet, più nessuno cercherà le loro consulenze amorose, questi “Cupidi” dal contratto a termine, saranno costretti a posare le frecce e ad intraprendere un viaggio introspettivo che li porterà a sedersi al di là della scrivania; perché un problema può scatenare reazioni a catena dalle conseguenze imprevedibili e costringere due timidi ad uscire dal guscio per affrontare la vita".

In scena a interpretare la commedia dell’autore francese David Foenkinos Maria Di Biase e Corrado Nuzzo, per la regia di Marie Pascale Osterrieth.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

I più visti

  • Visite guidate alla scoperta degli angoli più suggestivi di Monza

    • dal 5 settembre al 12 dicembre 2020
  • A Monza mercatini di Natale Covid free

    • Gratis
    • dal 28 novembre 2020 al 6 gennaio 2021
    • Piazza Carducci e piazza San Paolo
  • Si alza il sipario al Villoresi: in scena cento anni di teatro

    • dal 10 ottobre 2020 al 30 maggio 2021
    • Teatro Villoresi
  • Pagine di carta

    • Gratis
    • dal 26 settembre al 13 dicembre 2020
    • Biblioteca di Vimercate
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    MonzaToday è in caricamento