rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Scuola

Asili aperti? Ecco come hanno fatto Norvegia e Danimarca

Il Nord Europa riporta i più piccoli nelle aule. Ecco le regole adottate per garantire la sicurezza di tutti

La fase 2 è alle porte, e complice la grande voglia generale di ripartire, la tematica delle riaperture è ormai l’argomento principale.

Per regione, per categorie, e con tutte le norme di sicurezza da rispettare, le attività lavorative sono pronte al via. Tra i temi più sensibili c’è sicuramente quello della riapertura degli asili, di fondamentale aiuto per tutti i genitori che riprendono a lavorare. Mentre da noi si parla di chiusura (almeno) fino a settembre, in Nord Europa i più piccoli sono tornati nelle aule. Come hanno fatto? Ecco le azioni messe in atto da Norvegia e Danimarca.

Per quel che riguarda i genitori, non potranno entrare e neanche fermarsi fuori per chiacchierare; nell’avvicinarsi all’ingresso, sia loro che i bimbi saranno sottoposti alla misurazione della temperatura. Prima di entrare i piccoli dovranno cambiarsi le scarpe e, una volta entrati, dovranno lavarsi la mani per circa un minuto (controllati a distanza dalle maestre che indosseranno guanti e mascherine). Si cercherà di passare più tempo possibile all’aperto, e i turni per la mensa saranno almeno due. 

Durante le attività ricreative i gruppi dovranno essere da tre, e i giocattoli utilizzati dovranno essere lavabili e lavati almeno due volte al giorno. Infine sarà organizzato un angolo per la tosse, spiegando ai bimbi che servirà per non contagiare gli altri.  


Anche se alcune regioni dello stivale stanno provando a capire se riaprire, il Presidente del Consiglio - in Italia - ribadisce cautela, parlando come detto di settembre per la riapertura di scuole e asili. Queste le sue parole: “Stiamo lavorando per consentire la ripartenza di buona parte delle imprese, ma non siamo ancora nella condizione di ripristinare una piena libertà di movimento, non sarà un liberi tutti”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Asili aperti? Ecco come hanno fatto Norvegia e Danimarca

MonzaToday è in caricamento