Diventare ostetrica: studi e sbocchi professionali

Professione sanitaria tra le più richieste, quella dell'ostetrica ha un'origine antichissima. Ecco quale percorso di studi seguire e quali sono gli sbocchi professionali

Foto di Thorsten Frenzel da Pixabay

È un mestiere antico, quello dell'ostetrica. Un mestiere che può essere svolto in ospedale, oppure in libera professione, e che prevede un ben preciso percorso di studi.

A dispetto di quanto si crede, il lavoro che l'ostetrica svolge non si "limita" al momento del parto. Anzi, per una donna si tratta di una figura importantissima: la assiste durante il travaglio, fa nascere il suo bambino, la aiuta ad iniziare un allattamento sereno. Ecco dunque che deve avere tutta una serie di competenze e una preparazione ad hoc, che comincia con l'università: il corso di laurea in ostetricia, presente in molti atenei, è un corso a numero chiuso dalla durata di tre anni a cui si accede tramite un test d'ammissione (simile a quello che devono superare gli aspiranti studenti di medicina).

Una volta conseguita la laurea, si deve fare domanda di iscrizione al Consiglio Provinciale delle Ostetriche per poter iniziare subito ad esercitare la professione. Quali sono gli sbocchi professionali per un'ostetrica? Oltre ad assistere alle gravidanze fisiologiche (informazione, educazione sanitaria, esami ostetrici) e ai travagli/parti fisiologici, un'ostetrica può anche condurre gli incontri di accompagnamento alla nascita (i cosiddetti corsi preparto), assistere il neonato sano favorendo il suo attaccamento alla mamma e assistere la puerpera concentrandosi in particolar modo sull'allattamento, condurre incontri post-parto, svolgere un'attività di riabilitazione del pavimento pelvico e addominale della donna che ha appena partorito e - infine - un'attività di educazione sanitaria volta alla prevenzione, alla diagnosi precoce e alla riabilitazione per i tumori e per le malattie della sfera genitale femminile.

Ovviamente, al di là della formazione bisognerà anche possedere - per diventare ostretica - caratteristiche caratteriali come l'amore, la cura e l'attenzione verso neonati e neomamme, la capacità di prendere decisioni in poco tempo, e la capacità di infondere tranquillità e fiducia nelle proprie pazienti.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Perché gli ITS possono essere una valida alternativa all’Università

  • Come si diventa pilota d’aereo

  • Sogni di fare l’influencer? Arriva il corso di laurea che fa al caso tuo

  • Di che cosa si occupa e come si diventa informatore cosmetico

Torna su
MonzaToday è in caricamento