Gli ex uffici di Philips a Monza offerti a Regione Lombardia e Protezione Civile

Philips Foundation in prima linea con Protezione Civile, Cesvi e Croce Rossa Italiana per l’emergenza COVID-19

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MonzaToday

Philips Foundation, ente benefico registrato e piattaforma per le attività sociali a livello globale di Royal Philips (NYSE: PHG; AEX: PHIA), ha annunciato oggi la decisione di supportare le attività di Protezione Civile e Cesvi, due realtà in prima linea nella gestione dell’emergenza COVID-19. Il contribuito, che ammonta in totale a 150.000 euro, è destinato a Protezione Civile, a cui è affidato il coordinamento degli interventi necessari a fronteggiare l'emergenza sul territorio nazionale. Nell’ambito di queste attività, la donazione servirà a sostenere l’acquisto d tutti i materiali necessari, a partire dai dispositivi di protezione individuale e dalle apparecchiature medicali per il trattamento dei pazienti ospedalizzati. A Cesvi, organizzazione umanitaria basata a Bergamo -territorio fortemente colpito dall’emergenza- la donazione contribuirà a sostenere il reparto di terapia intensiva dell’Ospedale Papa Giovanni XIII di Bergamo, tramite l’acquisto di dispositivi di protezione individuali e sistemi di ventilazione non invasiva fissi e trasportabili. Al sostegno di Philips Foundation, si aggiunge quello di Philips Italia che ha lanciato una raccolta fondi tra i dipendenti, che l’azienda ha deciso di raddoppiare: grazie a questo impegno condiviso sono stati donati 50.000 euro alla Croce Rossa Italiana che li utilizzerà per la gestione delle attività di assistenza sanitaria in tutto il Paese e l’acquisto di materiali per l’emergenza COVID-19. “In un frangente così drammatico per il nostro Paese, Philips Foundation e Philips Italia hanno dato il proprio contributo per supportare concretamente chi è in prima linea nella lotta contro il COVID-19” ha dichiarato Simona Comandè General Manager Philips Italia, Israele e Grecia. “Per chi come noi opera nel settore della salute questo impegno è una missione vera e propria: ce lo ricordano i nostri tecnici che ogni giorno sono in ospedale a installare o manutenere le apparecchiature medicali utili a combattere l’emergenza e ce lo hanno dimostrato i colleghi che, ognuno nel proprio piccolo, hanno fatto qualcosa di grande di cui sono fortemente orgogliosa”. Philips ha infine offerto a Regione Lombardia e Protezione Civile l’uso gratuito fino alla fine dell’emergenza degli ex uffici di Philips spa a Monza, per la destinazione che i due enti riterranno più necessaria e appropriata nella gestione dell’emergenza. Il complesso, in uso fino a marzo 2018, ha una superficie complessiva di 24.000 mq.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento