rotate-mobile
Venerdì, 28 Gennaio 2022
Green Lissone

In Brianza un "centro" speciale dove fare regali green e a costo zero

Si tratta del Centro del riuso di Lissone. Un progetto per restituire una seconda vita agli oggetti (in buono stato) che non usiamo più

Per un Natale "green" a Lissone è possibile fare compere in un "negozio" speciale, senza sborsare un euro. Al centro di riuso sono disponibili oltre 800 oggetti di seconda mano e a costi zero che, perfettamente funzionanti, aspettano di avere una seconda vita nelle case dei lissonesi. 

Il catalogo natalizio è ampio e variegato: giocattoli e peluche per i più piccoli, libri, borse, robot da cucina, zaini, scarpe, ferri da stiro, umidificatore, accessori per la moto e per la macchina. 

Dalla riapertura al pubblico dello scorso 8 aprile è notevolmente incrementata l’utenza del Centro del riutilizzo, il progetto fortemente voluto dall’amministrazione comunale e inaugurato nel gennaio 2019 nel piccolo edificio situato al fianco dell’ingresso della piattaforma ecologica di via delle Industrie.

I numeri confermano il valore del progetto: da aprile a novembre sono stati consegnati al Centro 1.597 oggetti, mentre ne sono stati ritirati 1.011 oggetti, principalmente da cittadini di Lissone e in parte da Cooperative, Associazioni o Enti benefici del territorio.

Fino al 23 dicembre compreso il Centro del riutilizzo sarà aperto tutti i giovedì pomeriggio (dalle 14 alle 18) e i sabati mattina (dalle 9 alle 13 13). Il 23 dicembre sarà un pomeriggio speciale, dei saluti e degli auguri. Per chiunque si ritrovi nella condizione di dover fare un pensiero a qualcuno e scarseggi di idee, il Centro metterà in mostra tutti i propri oggetti offrendo i regali dell'ultimo minuto, divertenti, etici ed ecosostenibili.

Un “piccolo mondo” a costo zero per i lissonesi, indipendentemente dal valore dell’oggetto o del bene: cittadini, associazioni e scuole possono prendere ad ogni ritiro un prodotto per tipologia, è possibile ritirare un massimo di quattro oggetti al mese (e di sei all’anno) per ogni beneficiario.

Il Centro sarà poi chiuso da sabato 25 dicembre a sabato 8 gennaio 2022 e riaprirà regolarmente giovedì 13 gennaio 2022.

Fin dalla sua nascita, la filosofia del Centro del riutilizzo di Lissone è stata sempre la stessa. Ciascun cittadino è libero di consegnare oggetti, purché in buono stato, che possano essere riutilizzati da altre persone e offrir loro una “nuova vita” anziché destinarli alla raccolta in piattaforma ecologica.

Il personale del Centro, la cui gestione sarà a cura del Consorzio Comunità Brianza, provvede a verificare la condizione del prodotto, registrando e catalogando il materiale idoneo.

“Il Centro del riutilizzo risponde a situazioni di bisogno reale o di semplice curiosità, unendo sostenibilità ambientale e sostenibilità sociale - afferma Concettina Monguzzi, sindaco di Lissone - In una società che ha nel consumismo uno dei propri limiti, abbiamo scelto di proporre un progetto che si fonda su altri pilastri: ciò che non serve più a noi, può servire ad altri e ciò che non serve più ad altri, può servire noi. Un circolo virtuoso testimoniato dai dati: se fino al 2020 era di molto maggiore il numero di oggetti consegnati rispetto a quelli prelevati, oggi assistiamo ad un netto incremento degli oggetti ritirati, con sempre più persone che contribuiscono col loro gesto a costruire una società sostenibile, equa e partecipata e a ridurre lo spreco di beni e risorse ambientali”.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In Brianza un "centro" speciale dove fare regali green e a costo zero

MonzaToday è in caricamento