rotate-mobile
Green Seregno

Un chilometro e mezzo di luce nel parco e 20 telecamere per correre di notte in sicurezza

Inaugurato il "miglio luminoso" in Brianza

Oltre cento punti luminosi per illuminare più di un chilometro e mezzo con due anelli di parco dove i runner possano correre in sicurezza, anche al tramonto del sole. E' stato inaugurato il "miglio luminoso alla Porada", a Seregno. 

"Luce per 1600 metri. Due anelli. 109 punti luce dotati dotati di illuminazione adattiva. Oltre venti videocamere di sorveglianza" ha sintetizzato il sindaco Alberto Rossi che lunedì sera era al parco, insieme a Samuele Tagliabue, presidente della Commissione Sport, rappresentanti della consulta dello sport, associazioni e Mauro Ballabio, Presidente di RetiPiù che si è occupata di realizzare l'intervento. 

Il progetto è stato realizzato da RetiPiù nella zona sud ovest del Parco della Porada. Più di un centinaio i punti luce e venti videocamere di sicurezza per monitorare la zona. I punti luce sono caratterizzati da un sistema di illuminazione adattiva che implica l'aumento della luminosità al passaggio delle persone. "Questo permette di massimizzare la sicurezza e la godibilità del parco contenendo i consumi e l'impatto ambientale. Sempre di più i parchi e le aree verdi cittadine sono al centro della nostra attenzione e della nostra cura perché possano essere sempre più luoghi da vivere per ciascuno di noi" ha spiegato il primo cittadino.

In pista insieme al sindaco Alberto Rossi Mauro Ballabio, Presidente di RetiPiù, e Samuele Tagliabue, Presidente della Commissione Sport. "Grazie per aver partecipato a questo momento anche a Mario Carlo Borgotti, Direttore Generale RetiPiù, e Paolo Cazzaniga, Presidente della Consulta dello Sport. Eravamo davvero tanti, per festeggiare il fatto che correre in sicurezza di sera alla Porada ora è realtà".

Il parco della Porada

Il Parco 2 Giugno alla Porada sorge a Seregno e costituisce una porzione importante del Parco Brianza Centrale con una superficie di oltre 50 ettari. Si tratta di un’area costituita da boschi naturali spontanei associati a boschi impiantati e ampi spazi a prato intersecati da percorsi ciclopedonali molto frequentati tra cui anche un’area giochi per bambini.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un chilometro e mezzo di luce nel parco e 20 telecamere per correre di notte in sicurezza

MonzaToday è in caricamento