Domenica, 19 Settembre 2021
life Usmate Velate

I giochi raccontano una storia, in Brianza il parco con il Qr Code dell’inclusione

L’iniziativa a Usmate Velate dove nelle area giochi inclusive è stato installato un adesivo da scansionare che rimanda a racconti da guardare o ascoltare sul tema dell’inclusione

Giochi e storie. Per divertirsi e insieme riflettere con immagini e parole di fantasia sulla realtà dell’inclusione. Dopo aver ultimato le opere relative alla realizzazione delle Aree Gioco inclusive, l’Amministrazione Comunale ha completato il progetto ludico-educativo apponendo su alcuni dei nuovi arredi degli adesivi con un QR Code da scansionare per trovarsi immersi in un mondo di fantasia da ascoltare.

Il Comune di Usmate Velate in stretta collaborazione con il PLG (Piano Giovani Locale) e di concerto con la Consulta Servizi alla Persona, ha infatti portato a termine il lavoro necessario per posare sui giochi inclusivi un QRCode che racconti – una volta scansionato – una storia di inclusione. Ad apporre gli adesivi hanno voluto essere presenti il Sindaco di Usmate Velate, Lisa Mandelli, e l’assessore alla Persona, Greta Redaelli. Ad essere coinvolte nel progetto, in questa prima fase, sono le Aree gioco inclusive del Parco Borgia, di via Manara e di via Verdi.

usmatevelate_qrcode_inclusivo (3)-2

Famiglie, bambine e bambini avranno così la possibilità di “inquadrare” e ascoltare una storia dolcissima che farà certamente sognare e, nel suo intento, stimolerà la riflessione sui valori di inclusione, di uguaglianza e di integrazione. La storia potrà essere letta, ascoltata, visionata, cantata rappresentando così un’ulteriore motivo di divertimento e di aggregazione. Non solo: la storia da immaginare verrà costantemente aggiornata ed integrata con nuove attività ludiche che tutti i bambini potranno condividere con i loro amici e accompagnatori.

“L’inclusione è un tema al centro della nostra proposta amministrativa che abbiamo scelto di declinare non solo dal punto di vista delle opere pubbliche, ma anche attraverso la costruzione di un dibattito che stimoli l’eliminazione di ogni barriera pregiudiziale – affermano il sindaco Lisa Mandelli e l’assessore Greta Redaelli – Ringraziamo tutte le persone che hanno reso possibile la realizzazione di questo video, lavorando dal punto di vista digitale per costruire un contenuto che fosse a misura di bambino… e di adulto! Sul nostro sito internet abbiamo voluto rendere disponibile varie letture fra cui anche uno spunto sull’inclusione. Si tratta di letture veloci, pensate proprio per generare uno spunto nella riflessione di ciascuno di noi. Anche attraverso questi strumenti, il nostro modo di pensare al diverso cambierà in modo radicale”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I giochi raccontano una storia, in Brianza il parco con il Qr Code dell’inclusione

MonzaToday è in caricamento