Lissone combatte lo spreco: in arrivo un "centro di riutilizzo"

All'interno della piattaforma ecologica sorgerà un'area dove gli oggetti in buono stato che verranno depositati da chi non ne ha più bisogno potranno trovare un nuovo padrone

Immagine di repertorio

Quello che non occorre più a qualcuno può essere una risorsa per qualcun altro. E a Lissone, all’interno della piattaforma ecologica cittadina, è in arrivo un centro di riuso dove tutti potranno depositare oggetti usati e curiosare alla ricerca di qualcosa di cui si ha bisogno.

La città infatti ha partecipato a un bando regionale a fondo perduto con un progetto per la realizzazione di un “Centro di riutilizzo che verrà finanziato con 50.000 euro. All’interno della piattaforma ecologica verrà individuata e allestita una zona coperta da adibire alla raccolta di oggetti usati ancora in buono stato di cui i proprietari intendono disfarsi e che potrebbero invece tornare utili ed essere usati da altre persone.

Dal municipio rendono noto che all’interno della piattaforma ecologica sorgerà “un riparo di circa 50 mq nel quale gli addetti ¬- designati dal gestore cui sarà assegnato il servizio - riceveranno dagli utenti beni ancora riciclabili e li metteranno a disposizione di altri cittadini, con preferenza per le persone segnalate dai servizi sociali o comunque in difficoltà economica, associazioni no profit e scuole”.

Per l’accesso e l’utilizzo del centro di riuso verranno predisposte alcune semplici regole tra cui il limite massimo di quattro oggetti l'anno per ogni beneficiario che impediranno l’abuso del servizio o la rivendita degli oggetti. Nel centro di riuso verranno accettati mobili, oggetti di casa, elettrodomestici ancora funzionanti, giocattoli, biciclette, articoli sportivi, libri, materiale per giardinaggio e strumenti musicali usati, purché in buono stato.

Il progetto punta a diminuire lo spreco, combattendo la necessità di smaltire rifiuti, e a diffondere la cultura del riuso. Il centro di riuso sorgerà entro tre anni e avrà un costo massimo di 75.000 euro, di cui i due terzi saranno finanziati dalla Regione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia dice addio alla zona rossa? Fontana: "Vicini ad allentamento delle misure"

  • È a Monza uno dei migliori ristoranti d'Italia secondo il Gambero Rosso

  • Monza, Lombardia diventa zona arancione: le faq per capire cosa si può fare e cosa no

  • Omicidio a Monza, uomo ucciso a coltellate in via Fiume: morto 42enne

  • La pensione di dicembre e la tredicesima arrivano il 25 novembre: la novità in Brianza

  • C'è una prof. brianzola tra le cento donne più influenti al mondo

Torna su
MonzaToday è in caricamento