"Tenga il resto", l'iniziativa del comune di Monza premiata da Legambiente

La consegna del riconoscimento nell'ambito della cerimonia di premiazione dell'edizione 2015 dei "Comuni Ricicloni" promossa da Legambiente e CiAl. Monza fa da apripista per gli altri comuni

Le vaschette utilizzate per l'iniziativa

Monza non è stata una delle città nella top ten dei comuni "Ricicloni" per l'edizione 2015 del concorso promosso da Legambiente sulla base dei migliori risultati ottenuti nella raccolta differenziata ma è stata premiata come fiore all'occhiello per una importante iniziativa.

Per il progetto "Tenga il resto" il capoluogo brianzolo ha ricevuto durante la cerimonia di premiazione a Roma uno speciale riconoscimento da parte del Consorzio CiAl, Consorzio Nazionale per il Recupero e il Riciclo degli Imballaggi in Alluminio, e Legambiente.

L'iniziativa, avviata a ottobre e presentata durante il MonzaEcoFest, ha lo scopo di sensibilizzare i cittadini contro lo spreco alimentare coinvolgendo anche i ristoratori e gli esercenti cittadini: i pasti ordinati e non consumati nei locali e nei ristoranti della città aderenti all'iniziativa (leggi tutto qui) che espongono la locandina "Tenga il resto" possono essere portati a casa e riposti in comode vaschette di alluminio per essere consumati anzichè buttati.

Il progetto è nato a seguito della sottoscrizione nel 2013 da parte del Comune di Monza della “Carta per una Rete di Enti Territoriali a Spreco Zero” che prevede, per gli enti locali aderenti, la messa in atto di iniziative volte a limitare lo spreco di risorse ed energie, e si è concretizzato con la distribuzione di circa centomila vaschette in alluminio in 30 ristoranti della città, per portare a casa i pasti non completamente consumati.

"Siamo molto contenti del premio e soprattutto dell'interesse che il progetto sta riscuotendo non solo sul territorio di Monza" ha dichiarato a MonzaToday l'Assessore alle Politiche di Sostenibilità del capoluogo brianzolo Francesca Dell'Aquila che ha ritirato il premio. Dopo l'esempio virtuoso di Monza infatti hanno aderito all'iniziativa, riproponendola, anche Arezzo e Pordenone, dove "Tenga il resto" è quasi pronto a partire e coinvolgere i cittadini. L'interesse per il progetto che, sottolinea ancora l'assessore, " ha una valenza sia ambientale, per la lotta allo spreco alimentare. sia culturale, è stato manifestato anche da altri centri sul territorio nazionale.

"Si stanno interessando anche Parma, Bari, Palermo e Milano" ha aggiunto l'assessore Dell'Aquila che ha spiegato anche che proprio a marzo il Consiglio di zona 6 del capoluogo lombardo (Navigli e Isola) abbia votato all'unanimità la mozione.   

"'Tenga il Resto'rappresenta per Monza, e per i nuovi Comuni che aderiranno, un’azione concreta che lega due messaggi importanti: la lotta allo spreco alimentare, la raccolta differenziata e l’avvio al riciclo degli imballaggi, in particolare delle vaschette in alluminio, riciclabili al 100% e infinite volte" spiegano dal consorzio CiAl, partner dell'iniziativa e fornitore delle vaschette in alluminio.

Intanto cresce anche il successo che l'inizitiva sta ottenendo in città con sempre più cittadini che richiedono le vaschette e portano a casa il cibo non consumato e un numero crescente di ristoratori che hanno accordato il loro sostegno e adesione.

"Siamo partiti a ottobre con 23 ristoranti aderenti e oggi siamo già oltre i 30 esercizi partner dell'iniziativa" ha aggiunto l'assessore. "Per il comune inoltre il progetto è assolutamente a costo zero e permette di ottenere molteplici vantaggi: le vaschette infatti, riciclate e riciclabili, sono fornite dal consorzio CiAl" ha concluso Francesca Dell'Aquila 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"La città di Monza è, da oltre 10 anni, uno dei fiori all’occhiello in Italia per quanto riguarda la raccolta differenziata degli imballaggi in alluminio, raggiungendo di anno in anno percentuali di raccolta e avvio al riciclo sempre migliori ed esemplari” ha infine puntualizzato il direttore del Consorzio Gino Schiona. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ecco i 10 comuni brianzoli con più contagi

  • Atti osceni con una ragazza nuda in un giardinetto a Monza, multa da 10mila euro

  • Dove fare il vaccino anti-influenzale a Monza e in Lombardia: tutte le informazioni

  • Coprifuoco, centri commerciali chiusi nel weekend e didattica a distanza: le nuove misure anticovid in Lombardia

  • Bollettino coronavirus 21 ottobre, record di contagi: 4.126 in Lombardia e 671 a Monza e Brianza

  • "Stop a spostamenti e attività dalle 23 alle 5 in Lombardia": la proposta al governo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento