"Targhiamo le bici in tutta la Lombardia"

La proposta avanzata dalla consigliera del Gruppo Misto Maria Teresa Baldini è stata firmata anche da altri consiglieri di diverso partito

Una bicicletta

Biciclette da targare per renderle riconoscibili ed identificabili.

La proposta - spesso ripresa e sempre ignorata, almeno finora - torna in auge con un appello di alcuni consiglieri regionali di diversi partiti, con il duplice obiettivo di aumentare la sicurezza stradale e rendere più complicati i furti.

L'appello è stato redatto da Maria Teresa Baldini (Gruppo Misto) e sottoscritto da Riccardo De Corato (Fdi) e Carlo Borghetti (Pd). 

Nella mozione Baldini sottolinea i dati allarmanti dei furti di biciclette in Lombardia (nella sola città di Milano se ne contano 30 al giorno) e considera quanto spesso si legga di sinistri stradali, infrazioni e attività criminose quali scippi che vedono protagonisti i ciclisti.

"Ricordiamo – sottolinea la consigliera – che la bicicletta rientra a tutti gli effetti tra i veicoli e pertanto la sua circolazione è soggetto alle norme del citato codice”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia dice addio alla zona rossa? Fontana: "Vicini ad allentamento delle misure"

  • È a Monza uno dei migliori ristoranti d'Italia secondo il Gambero Rosso

  • Monza, Lombardia diventa zona arancione: le faq per capire cosa si può fare e cosa no

  • Omicidio a Monza, uomo ucciso a coltellate in via Fiume: morto 42enne

  • C'è una prof. brianzola tra le cento donne più influenti al mondo

  • Ucciso a coltellate in strada a San Rocco, morto un uomo di 42 anni a Monza

Torna su
MonzaToday è in caricamento