Green Lissone / Via Giuseppe Piermarini

Lissone, pipistrelli in città contro le zanzare: ecco quindici "bat box"

Il Comune brianzolo ha installato quindici "bat box" in città. I pipistrelli possono mangiare fino a tremila zanzare ogni notte

Niente di chimico. Niente di non naturale. Sono arrivate a Lissone quindici “bat box”, le “casette” che ospitano i pipistrelli che avranno il compito di “combattere” le zanzare. 

L’amministrazione ha infatti scelto di affiancare la tradizionale campagna di disinfestazione anti-zanzare con il più ecologico supporto dei pipistrelli, noti killer degli insetti col pungiglione - ciascuno di loro ne può divorare anche tremila per notte. 

L’iniziativa si deve all’Ufficio Ecologia comunale, che l’ha inserita nel suo più ampio progetto di derattizzazione e disinfestazione, affidato per i prossimi tre anni alla ditta Sigma di Milano.

Quest’ultima ha collocato gratuitamente le 15 “bat box” in vari giardini pubblici o su edifici municipali. Precisamente, due casette sono andate nel Bosco urbano, una in ciascuno dei giardini delle vie Piermarini, Sala, Pacinotti, Botticelli, Don Minzoni, Baccelli, una presso i giardini del cimitero e un’altra nel parchetto “Liberi Tutti”, quindi nella scuola Tasso e nell’asilo di via del Tiglio, presso il Museo, a Santa Margherita e alla Bareggia.

L’iniziativa proseguirà il prossimo anno con l’installazione di altre “casette”. Anche i privati, spiega il Comune, soprattutto se residenti in piccole palazzine o in villette, possono facilmente associarsi alla proposta comunale, acquistando oppure costruendo con le proprie mani le loro “bat box” da collocare in giardino.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lissone, pipistrelli in città contro le zanzare: ecco quindici "bat box"

MonzaToday è in caricamento