rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Green Arcore

Apre il Parco dell'Acqua, l'oasi verde nel cuore della Brianza

L'intervento è stato realizzato da Brianzacque: sabato 23 ottobre il taglio del nastro

Tutto pronto per il taglio del nastro: domani, sabato 23 ottobre, alle 15.30 aprirà al pubblico l'oasi verde di Arcore (ingresso con green pass). 

Il grande progetto, realizzato da Brianzacque in soli nove mesi di lavoro, si trova ad Arcore in via Monte Bianco (angolo via Gran Sasso).

Già promosso il sistema anti allagamento

Si tratta di un progetto avveneristico dove si coniugano il contenimento delle acque piovane con la valorizzazione ambientale e paesaggistica dell'area. Uno spazio dove si prevengono gli allagamenti, ma anche un polmone verde nel cuore della città dove incontrarsi, socializzare, fare attività fisica. 

Ancora prima di entrare in funzione, con le piogge torrenziali della scorsa settimana, il bacino di laminazione naturale posizionato al centro del Parco, ha superato la prova del nove riuscendo ad invasare  4000 mc di acque meteoriche, senza più allagamenti ed esondazioni.

Il progetto

Il Parco dell’Acqua nasce attorno a un bacino di infiltrazione per la raccolta delle acque meteoriche, perfettamente calpestabile in condizioni di asciutto. E' formata canali, percorsi pedonali e ciclabili, piazze, sedute, aree giochi per tutte le età, pic nic, orti urbani, spazi per organizzare eventi. Tutto armonicamente incastonato nel contesto sociale e ambientale. Ora, un secondo parco è in fase di realizzazione tra i comuni di Bernareggio e Carnate, all’interno dell’area sportiva del CTL3. Si estende su una superficie di 24 mila mq, il doppio rispetto a quella di Arcore, e si concluderà nel primo trimestre del 2022.

L'opera si comporrà di una vasca e di una serie di canali che la alimentano, posizionati sui confini dei campi agricoli con la funzione di raccogliere e invasare le acque di ruscellamento e di drenarle fino al bacino di contenimento idrico. Tutt’attorno un percorso ciclopedonale e una mini-area attrezzata per la sosta. Particolarità: all’interno della vasca verrà ricavato un laghetto perenne alimentato da un pozzo di prima falda, già realizzato da BrianzAcque per irrigare il campo sportivo. Questo specchio d’acqua fungerà da habitat e da punto di sosta per alcune specie di anfibi e di volatili a completamento del corridoio ecologico già esistente.

Per garantire alle persone di passeggiare all’interno del bacino in tempo di asciutta, sono state pensate discese molto dolci, così da permettere una fruizione dell’invaso a 360°

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Apre il Parco dell'Acqua, l'oasi verde nel cuore della Brianza

MonzaToday è in caricamento