rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Green

Addio divieti per lavaggio strade e non solo, ecco le altre novità della raccolta rifiuti

A Monza sarà possibile prenotare la raccolta a domicilio degli sfalci verdi da giardino e dei tessili sanitari

Prenderanno il via il prossimo lunedì 15 novembre due nuovi servizi di igiene urbana su prenotazione, previsti nel contratto quinquennale stipulato tra il Comune e l’Impresa Sangalli Giancarlo & C. S.r.l., per rendere Monza sempre più moderna. A partire dalla metà di questo mese, sarà possibile infatti prenotare la raccolta a domicilio degli sfalci verdi da giardino e dei tessili sanitari contattando il numero verde 800 77 49 99 oppure compilando l’apposito form sul sito www.monzapulita.it.

Per gli sfalci verdi di erba e fogliame dovranno essere utilizzati sacchi di plastica o contenitori rigidi (massimo 15 sacchi per ogni prelievo e 15 kg per ciascun contenitore) mentre le ramaglie dovranno essere raccolte in fascine alte massimo 1 metro.

Per quanto riguarda i rifiuti tessili sanitari la raccolta riguarderà pannolini e pannoloni: i rifiuti dovranno essere inseriti nei mastelli forniti gratuitamente dopo l’iscrizione al servizio e saranno ritirati nei giorni feriali della settimana nel corso della quale non viene prelevato il secco residuo.

“Stiamo mettendo in campo servizi sempre più mirati per rispondere ai bisogni diversificati dei cittadini”, spiega l’Assessore all’Ambiente Martina Sassoli – “In questa prima fase sperimentale riusciremo ad ottenere risultati significativi solo se potremo contare sulla sensibilità e sulla collaborazione di tutti. Per questo rinnovo l’invito a spingere insieme nella stessa direzione per rendere Monza sempre più pulita”.

“Continua l’impegno del Comune di Monza e dell’Impresa Sangalli per un servizio sempre più personalizzato e attento alle esigenze della popolazione monzese” - dichiara Alfredo Robledo Presidente di Impresa Sangalli Giancarlo & C. “Dal prossimo 15 novembre si aggiungono due particolari tipi di ritiri che rispondono alle esigenze manifestate dalla cittadinanza. Il tutto per permettere a Monza di essere una città non solo più pulita ma attenta e leader a livello italiano nella raccolta differenziata”, conclude Robledo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Addio divieti per lavaggio strade e non solo, ecco le altre novità della raccolta rifiuti

MonzaToday è in caricamento