Medicinali e spese mediche: quali si possono detrarre

Quali spese si possono detrarre, e cosa è necessario presentare? Ecco una breve guida alle spese mediche detraibili

Secondo la normativa fiscale italiana, è possibile detrarre dal 730 dalle tasse le spese che vengono effettuate per l'acquisto di medicinali e per le visite mediche.

Tuttavia, per detrarle è necessario rispettare alcune regole:

  • conservare i giustificativi (ricevute fiscali e scontrini parlanti) per tutto il tempo in cui l'Agenzia delle Entrate può effettuare un accertamento, e cioè fino al 31 dicembre del quinto anno successivo a quello in cui è stata presentata la dichiarazione
  • la detrazione è ammessa anche per i famigliari a carico, purché con un reddito complessivo uguale o inferiore a 2.840,51 euro, al lordo degli oneri deducibili. Solo per i figli di età non superiore a 24 anni questo limite è aumentato a 4.000 euro.

È possibile portare in detrazione dall’Irpef il 19% delle spese sanitarie per la parte eccedente l’importo di 129,11 euro.

Le spese sanitarie detraibili

È possibile detrarre le seguenti spese sanitarie:

  • prestazioni rese da un medico generico (anche medico omeopata)
  • acquisto di medicinali (anche omeopatici) da banco o con ricetta medica
  • prestazioni specialistiche
  • analisi, indagini radioscopiche, ricerche e applicazioni, terapie
  • prestazioni chirurgiche
  • ricoveri per degenze o collegate a interventi chirurgici
  • trapianto di organi
  • cure termali (escluse le spese di viaggio e di soggiorno)
  • acquisto o affitto di dispositivi medici e attrazzature sanitarie
  • assistenza infermieristica e riabilitativa (es. fisioterapia, kinesiterapia, laserterapia)
  • prestazioni rese da personale in possesso della qualifica professionale di addetto all’assistenza di base o di operatore tecnico assistenziale esclusivamente dedicato all’assistenza diretta della persona
  • prestazioni rese da personale di coordinamento delle attività assistenziali di nucleo
  • restazioni rese da personale con la qualifica di educatore professionale
  • prestazioni rese da personale qualificato addetto ad attività di animazione e di terapia occupazionale

Se tali spese sono state sostenute nell’ambito del Servizio Sanitario Nazionale, la detrazione spetta per l’importo del ticket pagato.

Medicinali detraibili, le regole

Si possono detrarre le spese per:

  • farmaci
  • specialità medicinali
  • medicinali omeopatici

Mentre i medicinali da banco e quelli da automedicazione possono essere acquistati anche nei supermercati e in altri esercizi commerciali, le tre categoria sopracitate devono essere acquistate nelle farmacie.

Non rientrano tra le spese detraibili quelle per l’acquisto di “parafarmaci” (es. integratori alimentari, prodotti fitoterapici, colliri e pomate).

Per poter detrarre la spesa d'acquist dei medicinali, è necessario che questa sia certificata da fattura o dal cosiddetto “scontrino parlante”, con specifica della natura, la qualità e la quantità del prodotto, oltre al codice fiscale dell’acquirente. Riguardo alla natura del prodotto, è sufficiente l’indicazione generica nello scontrino fiscale della parola “farmaco” o “medicinale”.

Spese specialistiche

Si possono detrarre le spese, senza ricetta medica, per le prestazioni rese da:

  • psicologi e psicoterapeuti per finalità terapeutiche
  • biologi nutrizionisti la cui professione
  • ambulatori specialistici per la disassuefazione dal fumo di tabacco
  • esami di laboratorio e controlli ordinari sulla salute della persona, ricerche e applicazioni
  • elettrocardiogrammi, ecocardiografia, elettroencefalogrammi
  • T.A.C. (tomografia assiale computerizzata)
  • risonanza magnetica nucleare
  • ecografie
  • indagini laser
  • ginnastica correttiva e di riabilitazione degli arti e del corpo
  • sedute di neuropsichiatria
  • dialisi
  • cobaltoterapia
  • iodio-terapia
  • anestesia epidurale, inseminazione artificiale, amniocentesi, villocentesi, altre analisi di diagnosi prenatale

Si possono detrarre le spese, con ricetta medica, per le prestazioni rese da:

  • trattamenti di mesoterapia e ozonoterapia effettuati da personale medico o da personale abilitato dalle autorità competenti in materia sanitaria
  • prestazioni chiropratiche (oltre alla prescrizione medica, è richiesto che siano eseguite in centri autorizzati e sotto la responsabilità tecnica di uno specialista)
  • cure termali (sono escluse le spese di viaggio e di soggiorno)
  • prestazioni rese dal massaggiatore capo bagnino degli stabilimenti idroterapici

Spese non detraibili

Non si possono invece detrarre:

  • conservazione delle cellule staminali del cordone ombelicale a uso “autologo”, cioè per future esigenze personali
  • circoncisione rituale non finalizzata alla soluzione di patologie cliniche e spese per il test del DNA per il riconoscimento della paternità
  • prestazioni rese dagli osteopati (a meno che non siano rese da iscritti a professioni sanitarie)
  • prestazioni rese dai pedagogisti
  • prestazioni di massofisioterapia effettuate da soggetti aventi diplomi conseguiti dopo il 17 marzo 1999, anche in presenza di prescrizione medica
  • trattamenti di haloterapia o “Grotte di sale”
  • acquisto e realizzazione di una piscina, anche se utilizzata per scopi terapeutici (idrokinesiterapia)
  • frequenza di corsi in palestra, anche in presenza di prescrizione medica

Spese per l'acquisto o l'affitto di dispositivi medici

Si possono detrarre le spese sotenute per:

  • apparecchi di protesi dentaria
  • apparecchi di protesi oculistica, di protesi fonetica (laringectomizzati) e simili
  • occhiali da vista (con esclusione delle spese sostenute per l’impiego nella montatura di metalli preziosi, quali oro, argento e platino) e lenti a contatto (comprese le spese per l’acquisto del liquido, indispensabile per il loro utilizzo)
  • apparecchi per facilitare l’audizione ai sordi, comprese le batterie di alimentazione
  • arti artificiali e apparecchi di ortopedia
  • apparecchi per fratture (garza e gesso), busti, stecche ecc. appositamente prescritti per la correzione o la cura di malattie o di malformazioni fisiche; stampelle, bastoni canadesi, carrozzelle ecc.
  • apparecchi da inserire nell’organismo per compensare una deficienza o un’infermità (stimolatori e protesi cardiache, pacemakers ecc.)
  • macchina per aerosolterapia o apparecchio per la misurazione della pressione del sangue
  • siringhe e relativi aghi
  • ausili per incontinenti, compresi i pannoloni
  • materassi antidecubito

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sulla Valassina, pirata della strada travolge coppia in moto: un morto e un ferito

  • Rapina donna in metro, passante (brianzolo) lo insegue e lo blocca con un pugno in faccia

  • Tragedia in Croazia, uccide la moglie poi si suicida: la coppia era originaria di Monza

  • Coronavirus, due casi positivi all’asilo: tampone per tutti i bambini di due sezioni

  • Cesano Maderno, bimbo positivo al covid: tampone e "quarantena" per tutta la classe

  • Guida ubriaco e travolge moto uccidendo donna poi abbandona auto: arrestato 30enne

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento