“I-Stantart”, l’esposizione del fotografo Michele Ranzani a Monza dall’1 al 12 aprile

“i-stantART”, l’esposizione del fotografo Michele Ranzani a Monza dall’1 al 12 aprile

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MonzaToday

Image

Image

Se la vetrina allo studio non c'è, la si crea. Come? Allestendo una mostra

"i-stantART", l'esposizione del fotografo Michele Ranzani a Monza dall'1 al 12 aprile

Monza, 29 marzo 2016 - Quindici opere che raccontano l'arte di Michele Ranzani, fotografo professionista che ha deciso di mettersi in gioco e "aprirsi" al pubblico allestendo una mostra dal titolo "i-stantART", dal nome del suo studio fotocreativo aperto a Monza, in via Francesco Frisi qualche anno fa.

Il Vernissage è in programma venerdì 1 aprile alle 18 presso lo spazio espositivo Punto Arte in via Bergamo 2/c a Monza.

L'allestimento racchiude una produzione artistica in serie limitata di elementi destinati alla valorizzazione di ambienti, dall'ufficio alla casa. Tutto è curato nei minimi particolari: i materiali delle stampe sono di elevata qualità, poiché si tratta di carta Fine Art Hahnemühle 100% cotone, solitamente utilizzata per realizzazioni importanti, anche museali; pertanto non semplici "stampe", ma autentiche opere d'arte, garantite dalla tiratura limitata e dai certificati di autenticità rilasciati unitamente alla copia acquistata.

I soggetti raffigurati nelle quindici opere in mostra spaziano dal tema figurativo ("Interno con figure") al dettaglio architettonico ("Details") fino all'oggetto e alle sue forme ("Still Life").

"La tecnica utilizzata è originale e complessa - spiega Michele Ranzani - si basa sulla realizzazione di fotografie still life di carte dal XVIII al XIX secolo ed alla loro integrazione digitale con una serie di altre immagini inerenti al soggetto trattato. Il tutto amalgamato con gusto. Il risultato è un'immagine dai toni caldi e definiti, adatta ad ambienti moderni e classici".

Insieme alle opere del fotografo, ci sarà spazio per ammirare anche i lavori di una sua collega che ha costruito pannelli di legno di abete trattati con fondi e basi acriliche atti a rendere una struttura tonale su cui viene realizzato il disegno. Anche in questo caso la tecnica è originale, perché varia dal pastello su legno al Pantone® su legno.

"Le basi artistiche di Francesca - sottolinea Michele - affondano in un innato talento per il fotorealismo, trattato con una particolare propensione al tema giocoso, approfondito dagli studi di grafica pubblicitaria, svolti in un "non-computer period", il che le ha consentito di sviluppare maggiormente l'abilità tecnica.
Si tratta di elementi spesso monocromi da cui emerge un punto di colore, dettaglio o soggetto principale, in grado di attirare l'attenzione e di conferire vitalità all'opera".

Ranzani racconta anche la motivazione che l'ha spinto ad organizzare la mostra:"L'esposizione presso il Punto Arte di Monza vuole essere un modo per farsi conoscere, data l'assenza di vetrina "diretta" degli studi di via Frisi. Un modo per mostrare il nostro lavoro dal vivo e non tramite comunicazione digitale. In dodici giorni (dal 1 al 12 aprile) sarà possibile non solo vedere gli effetti estetici delle nostre opere, ma incontrarci direttamente, per discutere di valorizzazione di ambienti, per avere, nel caso, consigli sulle appropriate destinazioni di un'eventuale pezzo acquistato".

La mostra rimarrà aperta fino a lunedì 11 aprile tutti i giorni dalle 10 alle 14 e dalle 15 alle 21. Ulteriori informazioni si trovano sul sito www.istantart.com oppure inviando una mail a info@istantart.com o telefonando al 328 3113566.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento