L'istituto Versari di Cesano Maderno secondo al Findomestic camp

Il challenge di educazione finanziaria è stato promosso dalla società di credito al consumo del gruppo BNP Paribas in 783 scuole di tutta Italia

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MonzaToday

Il liceo scientifico “Copernico” di Brescia è il vincitore della quinta edizione del Findomestic Camp, challenge di educazione finanziaria che chiude il progetto di cultura del risparmio PerCorsi Young promosso in 783 istituti scolastici di tutta Italia dalla società di credito al consumo del Gruppo BNP Paribas. Al secondo posto il progetto dell’Istituto Versari di Cesano Maderno (MB) e al terzo quello elaborato dall’Educandato statale agli Angeli di Verona. Questo pomeriggio si è svolta nella Fortezza da Basso di Firenze la proclamazione dei vincitori del challenge nazionale. Erano 48 i ragazzi selezionati provenienti da Bari, Brescia, Cesano Maderno (MB), Firenze Padova, Palermo, Roma e Verona. I ragazzi, al termine di un percorso formativo svolto in sinergia con La Fabbrica, agenzia di comunicazione specializzata in progetti educativi, dovevano immaginare il conto corrente del futuro per soddisfare le esigenze di giovani laureati e lavoratori e ideare una campagna di comunicazione per promuoverlo. Il progetto di conto corrente 4.0 che si è aggiudicato il primo premio s’intitola ‘Green Account’ e si basa su intelligenza artificiale, big data e riconoscimento tramite analisi delle impronte digitali o chip sottocutanei, ma anche ecostenibilità. Nella sua motivazione la giuria ha sottolineato “la valorizzazione dell’impegno sociale della banca, la completezza dell’analisi e l’innovatività delle soluzioni proposte”. Al progetto di conto corrente “Branch evolution" della scuola di Cesano Maderno i giurati hanno riconosciuto “organizzazione del pensiero, sviluppo dei contenuti, chiarezza e completezza dell’esposizione”. Per il terzo classificato, “Open banking” realizzato dalla scuola veronese, la motivazione si è soffermata su “la visione europea, l’attenzione all’integrazione delle risorse, il senso di cittadinanza, l’attenzione alla formazione economica come requisito per una corretta gestione delle risorse”. I giovani partecipanti sono selezionati da un’apposita commissione che ha esaminato oltre 284 elaborati ricevuti e dalla giuria composta da rappresentanti di Adiconsum, Adoc, Federconsumatori, Assofin e Top Managment di Findomestic insieme al consigliere comunale delegato alle Politiche giovanili Cosimo Guccione. Con Findomestic Camp si chiude la quinta edizione di PerCorsi Young, iniziativa di respiro nazionale con cui Findomestic e La Fabbrica sensibilizzano alla responsabilità finanziaria i ragazzi delle scuole secondarie di secondo grado. Nell’annata 2017-18 il progetto è iniziato con la distribuzione di circa 800 kit formativi in materia di educazione finanziaria ed è proseguito con una serie di lezioni tenute personalmente da 88 Ambassador presso 127 classi di tutte le Regioni d’Italia, con il coinvolgimento diretto di circa 2.500 studenti. PerCorsi Young, inoltre, consente a 140 studenti di prendere parte a stage di Alternanza Scuola-Lavoro in alcune delle sedi Findomestic. “Con questo progetto di educazione finanziaria – commenta l’amministratore delegato di Findomestic Chiaffredo Salomone – puntiamo ad offrire a tanti giovani le informazioni e gli strumenti necessari per non incappare in rischi come insolvibilità e sovraindebitamento. Sono convinto che oggi e in futuro questi ragazzi sapranno essere cittadini e consumatori più consapevoli”.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento