Lombardia, di Essence Academy il miglior progetto per l'innovazione tecnologica

L’Ente formativo accreditato di Monza vince il premio al migliore progetto in Lombardia per l’uso e la diffusione dell’innovazione tecnologica nei sistemi educativi. Con una parte dei fondi Essence Academy adotterà per un anno una classe della scuola di informatica costruita da un missionario italiano in Congo

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MonzaToday

Essence Academy vanta la migliore didattica multimediale in Lombardia. Lo ha stabilito la Regione assegnando alla Scuola di Estetica e Acconciatura di Monza il 1° posto nella classifica dei progetti di didattica multimediale “Generazione Web Lombardia 2013/14“.

Il Bollettino Ufficiale di Regione Lombardia indica che Essence Academy ha conseguito il massimo punteggio possibile (60/60); il Nucleo di Valutazione che giudicava i progetti, nominato dal Direttore Generale Istruzione Formazione e Lavoro regionale, era composto da professori universitari, consulenti informatici e esperti di editoria scolastica.

“Questo successo ci fa piacere – è il commento di Pierpaolo Massone, co-fondatore e direttore di Essence Academy – perché il concorso era aperto a tutte le scuole secondarie lombarde. Dal primo giorno abbiamo creduto nella multimedialità come uno strumento di crescita personale e di successo professionale per i nostri studenti; come abbiamo sempre fatto, ora cercheremo di migliorare ancora”.

Registri e diari informatici a impatto zero, iBooks, video-tutorial e un iPad Air per ogni studente e docente: la didattica di Essence Academy è stata concepita per essere moderna, efficace e interattiva. Gli alunni studiano, fanno i compiti e imparano grazie ai video dimostrativi dei docenti visualizzati sui tablet. Un sistema vincente che crea una collaborazione virtuosa tra umanità e tecnologia e che produce risultati incoraggianti anche sul fronte delle disabilità e dei problemi di apprendimento.

“Per diffondere azioni di innovazione tecnologica, nello spirito di questo Bando regionale – prosegue Pierpaolo Massone – abbiamo deciso di devolvere parte del contributo che la Regione ci ha assegnato per adottare per un anno una classe intera della scuola di informatica costruita in Congo da Padre Egidio Capitanio, missionario in Africa dal 1968. Chi riesce a realizzare un’opera così ambiziosa e lungimirante senza disporre nemmeno della corrente elettrica rappresenta per noi un’ispirazione continua”.

Padre Egidio incontrerà gli alunni di Essence Academy martedì 13 ottobre alle ore 10.30 e racconterà la sua missione e l’esperienza della scuola di Watsa, in Congo.

Torna su
MonzaToday è in caricamento