Ecco com'è andato il primo Memorial Alessio Terraneo

In scena a Monza il primo torneo commemorativo in onore di Alessio Terraneo. 140 Atleti e 300 spettatori per ricordare l'atleta scomparso nella notte tra il 5 e il 6 Aprile 2013.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MonzaToday

13 ottobre 2013

I Memorial Alessio Terraneo

MONZA - 140 Atleti, più di 300 sostenitori sugli spalti gremiti di Via Murri. Alessio ha di nuovo mosso il mondo della pallanuoto. Ieri nell'acqua della Pia Grande è andata in scena una danza del ricordo in una cornice biancorossa.

Ad aprire la cerimonia i piccoli di H2oGol e Under 11, molti dei quali al primo mese di pallanuoto, in un quadrangolare tutti contro tutti, all'insegna dell'apprendimento e del divertimento. Poi, in un susseguirsi senza sosta di brevi partite amichevoli, sono scesi in campo i ragazzi di tutte le categorie giovanili del Nuoto Club Monza. Dai primi agonisti dell'Under13 fino ai navigati Under20. Un saggio dei fasti del vivaio monzese.

Per evitare che l'overdose di pallanuoto distruggesse il meraviglioso colpo d'occhio delle tribune della Pia Grande, si è lasciato il palco ad una dimostrazione didattica della Croce Verde. Genitori, supporter e ragazzi hanno assistito all'intera azione di soccorso dell'associazione milanese e alla rianimazione di un manichino. Presso un banchetto allestito nella zona bar è stato possibile donare un modesto contributo agli speciali ospiti di giornata acquistando le magliette del torneo.

Il programma sportivo si è chiuso con il triangolare Seniores. Un triangolare un po' atipico che ha visto ricostituirsi due vecchie squadre: un affascinante puzzle delle giovanili del Geas, la società di Sesto San Giovanni dove il piccolo Alessio è cresciuto, e il team della Pallanuoto Milano di qualche anno orsono formato dagli ex compagni di un Terraneo già maturo e pronto per i campionati maggiori. I due schieramenti hanno potuto poco contro un Nc Monza collaudato dallo scorso campionato.

La ciliegina sulla torta non è mancata e, a spettacolo finito, è salito in cattedra Massimo, il papà di Alessio. Visibilmente commosso dallo scroscio di applausi che ha accompagnato la fine del torneo, ha ringraziato gli organizzatori e tutti coloro che hanno ricordato suo figlio con tanto entusiasmo e passione. Quella stessa passione che Alessio metteva nello sport che tanto ha significato nella sua vita.

Anche Nuoto Club Monza non può che ringraziare chi ha reso possibile la realizzazione di "In Acqua Con Alessio: Terra in ogni dove!": il Comune di Monza che ha patrocinato l'evento - in particolare l'assessore allo sport Silvano Appiani, presente durante tutto il memorial; Sport Management, senza la cui disponibilità di spazi ed energie sarebbe stato impossibile portare il progetto a compimento; E la Croce Verde che dal 15 Settembre ha inciso il ricordo di Alessio su un pezzo di se`, proprio come tutti quelli che Domenica hanno varcato le porte della Pia Grande.

Torna su
MonzaToday è in caricamento