Eclissi parziale di Luna, martedì sera tutti con gli occhi al cielo

Lo spettacolo sarà visibile anche dall'Italia. I dettagli

La Luna

Appassionati e curiosi con gli occhi al cielo martedì 16 luglio per lo spettacolo dell'eclissi parziale di Luna. A pochi giorni dal 50esimo anniversario dal lancio dell'Apollo 11 (20 luglio), ci penserà proprio la Luna a rendere speciale questa settimana: la sera del 16 luglio il nostro satellite ci regalerà un’affascinante eclissi parziale, perfettamente visibile dall’Italia.

La Luna sarà coperta (parzialmente) dall'ombra della Terra: la massima visibilità dell'evento in Africa e in Europa. Dunque anche in Italia. La luna entrerà nel cono di penombra tra le 20.44 e le 20.45: è questa l'ora X dell'inizio dell'eclissi.

Che non arriverà subito, ovviamente: il lento movimento comincerà a farsi vedere per davvero intorno alle 22, quindi più di un'ora dopo. L'ombra della Terra andrà a coprire la luna molto lentamente: l'apice è atteso per le 23.30. Poi un placido ritorno alla normalità: il termine dell'eclissi è previsto per le 2.17.

Eclissi parziale di Luna: come vederla

La luna potrebbe essere oscurata per oltre la metà, e fino a due terzi: dipenderà molto dalla posizione geografica dell'osservatore. Per vederla al meglio è consigliabile utilizzare un binocolo e un telescopio, e comunque allontanarsi il più possibile dall'inquinamento luminoso della città o dei paesi.

eclissi luna-3

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Decathlon, a febbraio si abbassano le serrande del negozio di Vignate

  • Scende dall'auto per togliere il telo sul parabrezza ma resta incastrata con la testa nella portiera: soccorsa donna

  • Valassina, lavori di manutenzione nel tunnel di Monza: le chiusure tra il 16 e il 20 dicembre

  • Incidente in Valassina, scontro tra tre auto: due persone in ospedale

  • Incidenti stradali, tre ragazzini investiti in ospedale in mezz'ora in Brianza

  • Auto rubate in un minuto nei parcheggi Atm, scoperto deposito a Misinto

Torna su
MonzaToday è in caricamento