Quando serve e come si ottiene la patente CQC

Tutto sulla patente CQC, bbligatoria per chi svolge attività di trasporto di merci o persone per conto terzi con veicoli di massa superiore alle 3,5 tonnellate a pieno carico

Foto di chapay da Pixabay

La carta di qualificazione del conducente, meglio conosciuta come CQC, è un’estensione della patente per tutti coloro che svolgono l’attività di trasporto per conto terzi.

Tre sono le situazioni in cui si può avere necessità di richiederla: si svolge regolaramente un'attività di trasporto per un'azienda ma non si ha mai conseguito la patente CQC; si è in possesso della patente C/D e si svolge un'attività di trasporto ma non si è sicuri della necessità di prendere la patente CQC; si vuole prendere la patente C/D per lavorare come conducente e si vuole conoscere in modo più approfondito la patente CQC.

Cos'è la patente CQC? Non è una patente speciale, quanto un'estensione della patente divenuta obbligatoria in seguito al recepimento da parte della Legge italiana della Direttiva Europea 2003/9/CE, e richiesta a chi svolge attività di trasporto di merci o persone per conto terzi con veicoli di massa superiore alle 3,5 tonnellate a pieno carico. In questo modo, i possessori delle patenti C e D sono abilitati a svolgere regolarmente le loro attività.

Le categorie a cui occorre la CQC sono infatti le seguenti:

  • Conducenti che trasportano per professione cose e/o persone.

  • Individui che trasportano merci e/o persone per conto terzi.

  • Conducenti che svolgono come attività principale la guida del mezzo.

  • Conducenti assunti con la qualifica di autista, che trasportano persone per conto proprio.

Non è necessaria la CQC a chi svolge la professione di tassista o di noleggio con conducente.

Come ottenere la patente CQC

Se si fa parte delle categorie sopra elencate, e si vuole conseguire la CQC, bisogna seguire un corso di formazione con esame finale, presso autoscuole o centri abilitati. Le ore di frequenza previste per la parte teorica sono 260, mentre sono 20 quelle previste per la parte pratica

L’esame consiste nell’affrontare due prove, in cui deve rispondere a 120 domande complessive: 60 generali e 60 riguardanti la CQC, avendo a disposizione 120 minuti totali. Chiaramente è necessario superare entrambe le prove.

Il costo di questa patente ha due variabili, la città e l’ente a cui ci si rivolge (autoscuola o ente privato). Oltre alle spese dei bollettini e delle fototesserae, va aggiunta la spesa più sostanziosa che riguarda il corso di formazione, e che va da un minimo di 850 ad un massimo di 4000 euro.

La CQC ha una validità di cinque anni, e va rinnovata almeno 18 mesi prima della sua scadenza attraverso un corso di aggiornamento obbligatorio che vede come tematiche la sicurezza stradale e altri argomenti inerenti la guida. 

Chiunque viene trovato non in possesso della CQC laddove sia necessaria va incontro ad una sanzione che va dai 155 ai 624 euro, oltre al fermo amministrativo di 60 giorni del mezzo.

Dove conseguire la patente CQC a Monza

Autoscuola Formula 1 - via Volta, 42

Autoscuola Top Drive - via Felice Cavallotti, 17

Autoscuola Monzese - viale Libertà, 23

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • È a Monza uno dei migliori ristoranti d'Italia secondo il Gambero Rosso

  • Covid, Lombardia dice addio alla zona rossa? Fontana: "Vicini ad allentamento delle misure"

  • La pensione di dicembre e la tredicesima arrivano il 25 novembre: la novità in Brianza

  • C'è una prof. brianzola tra le cento donne più influenti al mondo

  • Salute Donna e il San Gerardo piangono la morte di Licia, l'infermiera dal cuore buono

  • Covid, Lombardia verso entrata in 'zona arancione' da venerdì: cosa cambia

Torna su
MonzaToday è in caricamento