Domenica, 19 Settembre 2021
Partner

Assistenza domiciliare per anziani: un valido aiuto per le famiglie

Non è facile scegliere la persona adatta per assistere i propri familiari. In nostro aiuto, ci sono delle realtà dedicate

L’età media degli italiani è in continuo aumento, con conseguente incremento della popolazione di anziani.
A fronte di una parte di individui in grado di gestire le incombenze di tutti i giorni, ci sono persone anziane che hanno bisogno di un supporto per le attività quotidiane, per mantenere una buona qualità della vita o, nei casi più gravi, di assistenza continuata, anche durante le ore notturne.
Organizzarsi in tal senso non è semplice, in quanto i familiari di queste persone, anche se presenti, spesso non possono occuparsi dei genitori 24 ore su 24.
Ecco quindi che rimangono come soluzioni, il rivolgersi alle RSA o alle badanti.

Criticità delle RSA

Per quanto riguarda le RSA, la pandemia in atto ha evidenziato delle criticità che possono creare preoccupazione in chi affida loro un proprio caro; per ovvi motivi, infatti, in queste strutture si entra in contatto con un maggior numero di persone rispetto che rimanendo a casa, cosa che può rappresentare un rischio per la salute.
Inoltre, anche se fatto per cause di forza maggiore, per lungo tempo non è stato possibile incontrare i propri cari ospitati presso le RSA.
ll massimo della comunicazione era rappresentata dalle videochiamate e ciò ha portato grande dolore nelle famiglie, data la privazione del contatto umano in presenza.
Da non sottovalutare anche l’aspetto economico: il costo di una casa di riposo, infatti, può essere davvero proibitivo per alcune famiglie.

Pro e contro di rivolgersi ad una badante

Dall’altra parte, c’è l’opzione di rivolgersi ad una badante che si occupi del proprio caro.
Scegliere di affiancare una persona esterna ad un anziano non significa, sempre, che quest’ultimo non sia autosufficiente.
La badante, infatti, può supportare l’assistito in molti modi: accompagnandolo a fare la spesa o, semplicemente, a fare una passeggiata nel parco; se automunita, può essere la persona di fiducia che aiuta l’anziano nel fare le commissioni, sostituendo figli o nipoti.
La badante ha l’importante funzione di aiutare nello svolgere le piccole attività quotidiane, alleggerendo (fisicamente e mentalmente) le incombenze e mantenendo un contatto umano costante.

Uno dei principali vantaggi del rivolgersi ad una badante è quello di non snaturare le abitudini della persona seguita (dato che continua a risiedere presso la propria abitazione); inoltre, il costo richiesto per i relativi servizi è più contenuto rispetto a quello richiesto dalle RSA.
Di contro, è difficile trovare una persona adatta, di fiducia, cui si possa affidare con serenità il proprio genitore, o nonno. Per consentire ad un individuo esterno di varcare la porta di casa e di prendersi cura del proprio caro, ci vuole grande fiducia, che non viene accordata con leggerezza.
Oltretutto, è necessario che non ci siano barriere linguistiche e la persona deve essere in grado di comunicare con l’assistito (non solo per comprendersi, ma anche per garantire una relazione tra l’anziano e la badante).
Per non parlare delle incombenze burocratiche da sbrigare, la gestione di ferie ed eventuali sostituzioni, attività non semplici per chi non è del settore.

Affidarsi a professionisti per una maggiore serenità

Una buona soluzione è rivolgersi ad un’agenzia professionale, specializzata nella selezione e gestione del personale dedicato all’assistenza domiciliare.
Nel Nord Italia ci si può affidare, con fiducia, a Gallas Group.
Azienda nata nel 2011 a Udine, ha visto una rapida espansione in varie regioni, quali Veneto, Emilia Romagna, Lombardia e Piemonte.
Oltre ad occuparsi della ricerca della persona adatta, l'agenzia si fa carico di tutte le incombenze burocratiche, dalla gestione contrattuale al calcolo della busta paga, preoccupandosi, anche, di gestire le sostituzioni durante le ferie, il tutto sempre nel massimo rispetto della privacy di entrambe le parti.

Gallas Group mette a disposizioni la sua esperienza nella selezione del personale, unitamente a criteri di selezione stringenti (tanto che solo il 19% dei candidati viene ritenuto idoneo), per garantire la massima efficienza e serenità alle famiglie dell'assistito e all’assistito stesso.
Tra i parametri di valutazione, oltre alla conoscenza della lingua italiana (per il personale straniero), rientrano anche caratteristiche umane quali la propensione verso il prossimo e una spiccata empatia, data l'importanza di instaurare una relazione serena, unita alla capacità di comprendere i bisogni dell’assistito.

Il personale selezionato risponde alle seguenti caratteristiche: le assistenti domiciliari sono, per la maggior parte, donne (95%), quasi tutte provenienti dall'estero: Est Europa, Ucraina, Georgia, ma anche Russia e Romania.

Per rispettare tutti i criteri di sicurezza, le badanti selezionate certificano di essere rimaste in Italia durante il periodo di pandemia; su richiesta dell'utenza, inoltre, è possibile effettuare il tampone, prima di iniziare a lavorare.

Nuova apertura a Monza

Per rispondere al meglio alle esigenze delle famiglie, Gallas Group ha recentemente aperto una nuova sede a Monza, in Via Gerolamo Borgazzi 97.
Gallas Group ha già varie sedi dislocate in Lombardia, ma, per rispondere al meglio alle esigenze dei cittadini lombardi, ha deciso di aprire anche un’agenzia nel cuore pulsante della Brianza.
Per ricevere maggiori informazioni riguardo all’offerta disponibile, è possibile visitare il sito dell’Agenzia, chiamare il numero 039/900 7944, oppure inviare una mail all’indirizzo monza@gallasgroup.it.]

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Assistenza domiciliare per anziani: un valido aiuto per le famiglie

MonzaToday è in caricamento