Partner

Rientro a scuola: come gestire il trasporto pubblico in sicurezza

Come non creare assembramenti sui mezzi pubblici in un momento di ripresa delle attività scolastiche? Ce lo spiega un’azienda leader del settore dei trasporti

La sicurezza prima di tutto. Abbiamo visto come, nella ripartenza scolastica dello scorso anno, vi sia stata massima allerta: dagli ingressi scaglionati per evitare assembramenti all’introduzione della didattica a distanza assieme alle lezioni in presenza, fino al limitato riempimento di passeggeri a bordo dei trasporti pubblici.

Sì, perché istruzione e trasporto vanno di pari passo. Per questo motivo, la decisione da parte della Prefettura di Monza è stata chiara: è confermato il doppio ingresso delle scuole: il 50% alle ore 8 e il restante 50 alle ore 9. Confermata anche la presenza a scuola al 100% scontando le prime due settimane in cui sono previsti orari ridotti e provvisori.

Il trasporto in sicurezza

L'azienda di trasporto pubblico a capitale privato Autoguidovie presente nelle principali province del nord e centro Italia, tra cui Milano e Monza e Brianza, ha fatto dunque una maggiore riflessione sul proprio servizio. Sugli autobus di Autoguidovie, infatti, in ottemperanza alle linee guida pubblicate sul sito del Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili, si viaggerà rispettando un indice di riempimento pari all’80% , sia in zona bianca che in zona gialla.

Igienizzazione, disinfezione e ricambio d’aria completo ogni 3 minuti garantiscono la massima sicurezza dei passeggeri. E come ricordato da Regione Lombardia, viste le nuove disposizioni ministeriali, sui mezzi di trasporto si fa divieto di utilizzare le mascherine di comunità che non sono dispositivi medici. L’adozione minima per viaggiare, infatti, è quella della mascherina chirurgica che copra naso e bocca. Allo stato attuale, non è richiesto il Green Pass a bordo di Autoguidovie. La normativa però è rimane in costante aggiornamento.

MicrosoftTeams-image (65)-4

Un interessante sconto sugli abbonamenti

Non solo sicurezza, ma anche convenienza.  Una novità assoluta di Autoguidovie è infatti quella riservata agli under26 di poter usufruire di uno sconto sugli abbonamenti del 25% già in essere da tempo, ma poterne usufruire direttamente da APP Autoguidovie, che è connessa al sistema tariffario STIBM e permette così di caricare direttamente le tessere Itinero ATM e Io Viaggio. Una volta effettuato il download della app, basterà iscriversi, andare in “home”, entrare in “acquisti” e selezionare la tratta di riferimento e la tipologia di abbonamento desiderato. Cliccando su “procedi con il pagamento” verrà acquistato il titolo e salvato nella sezione “I miei viaggi” da attivare prima del primo utilizzo.

Per chi invece acquista attraverso l’App un abbonamento “Io Viaggio Ovunque in Lombardia” nelle versioni mensile, trimestrale e annuale, è previsto un Buono Regalo Amazon.it di importo variabile a seconda del titolo acquistato: 10 euro per il mensile, 30 per il trimestrale e ben 100 euro per l’annuale.

A dimostrazione di come per Autoguidovie innovazione e digitalizzazione siano elementi cardini per creare rilevanza nel lungo periodo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rientro a scuola: come gestire il trasporto pubblico in sicurezza

MonzaToday è in caricamento