Cantalupo, entro il 2016 pronti 18 alloggi in affitto a canone moderato

La giunta ha affidato alla Cooperativa Sociale Monza 2000 la realizzazione di due edifici nel quartiere Cantalupo in via Nievo destinati ad alloggi a canone moderato

Il progetto del contratto Quartiere Cantalupo

Saranno diciotto e vedranno la luce entro il 2016.

Si tratta degli appartamenti da realizzare in due edifici che sorgeranno in un'area di 1800 mq in via Nievo e destinati all'affitto a canone moderato.

L'intervento, previsto dal contratto di quartiere Cantalupo, rivisto dall'amministrazione Scanagatti nel febbraio 2013 per recuperare i fondi regionali previsti per lo sviluppo, entra così nella sua fase concreta.

La giunta comunale ha affidato alla Cooperativa Sociale Monza 2000 la realizzazione dei lavori per far sorgere gli edifici. L’affidamento della realizzazione dell’intervento edilizio alla cooperativa sociale, che insieme al Comune, ad ASL e Aler MB, all’associazione il Mosaico culturale, fa parte dei soggetti che nel 2009 hanno stipulato la convenzione con Regione Lombardia per l’implementazione del Contratto di quartiere, è avvenuto in seguito all’esito negativo della gara indetta nel 2014 per individuare un soggetto in grado di realizzare l’intervento.

L'area interessata dai lavori sarà ceduta alla cooperativa in diritto di superficie per 35 anni e i lavori inizieranno nei prossimi giorni per concludersi nel 2016. Oltre all'edificazione delle due palazzine a Cantalupo nell’ambito del Contratto di quartiere sono stati avviati anche altri interventi.

Tra questi ci sono la realizzazione di uno stabile per le locazioni temporanee per studenti e lavoratori, interventi sociali di sostegno agli anziani attraverso la sperimentazione di nuove formule di assistenza domiciliare, l’attivazione del centro di aggregazione e voucher per la frequenza degli asili nido a disposizione delle famiglie residenti.

Dal punto di vista della sicurezza urbana sono stati introdotti i vigili di quartiere, avviati dei progetti di educazione stradale nelle scuole e allestita una rete di telecamere collegate con le forze dell’ordine.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Con l’affidamento dei lavori alla cooperativa - commentano l’assessore ai Lavori pubblici Antonio Marrazzo e l’assessore ai Servizi sociali, Cherubina Bertola – ci avviamo a completare un altro importante tassello del Contratto di quartiere Cantalupo, il cui sviluppo, nonostante le difficoltà, è fortemente voluto dall’amministrazione Scanagatti. Il nostro obiettivo è cogliere tutte le opportunità a livello regionale e nazionale per avviare interventi che aiutino a migliorare gli standard qualitativi dal punto di vista urbano e sociale di tutti i quartieri monzesi”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Con il prof. Riva lezioni in lingua: in classe si parla solo in latino

  • A Monza apre il "nuovo" Bennet, nell'ex Auchan confermati 100 dipendenti

  • Dove fare il vaccino anti-influenzale a Monza e in Lombardia: tutte le informazioni

  • Coprifuoco, centri commerciali chiusi nel weekend e didattica a distanza: le nuove misure anticovid in Lombardia

  • Covid, si rischia un nuovo lockdown? "Non ci sono più strumenti per contenere i contagi"

  • Coronavirus, focolaio all'ospedale di Carate Brianza: 14 operatori positivi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento