Brugherio, polemica per la nuova viabilità in via Rodari

Da lunedì è entrato in vigore l'obbligo di svolta a destra in via Rodari, a ridosso della piscina comunale. I residenti non hanno accolto di buon occhio la novità ma il sindaco invita ad aspettare per dare un giudizio completo

L'obbligo di svolta a destra

Da lunedì a Brugherio in via Rodari, a ridosso della piscina comunale, è entrato in vigore l'obbligo di svolta a destra. I residenti, avvisati dall'amministrazione comunale che ha avviato la nuova sperimentazione viabilistica all'interno del Piano del Traffico, non sembrano aver gradito il cambiamento.

Fin dal primo giorno di "rivoluzione" i cittadini si sono sfogati attraverso i social network con una pioggia di fotografie che registravano colonne di auto in coda lungo via Rodari in attesa di svoltare a destra e raggiungere la rotonda di piazza Santa Caterina per immettersi lungo via Aldo Moro. Oltre al traffico delle ore di punta che ora è obbligato a riversarsi solo verso destra, con un'unica colonna di mezzi in attesa di svoltare, la situazione si fa critica nel momento di entrata e uscita da scuola degli alunni del vicino istituto scolastico del plesso De Pisis. A complicare il quadro nei primi giorni di "sperimentazione" poi ci sono state anche le manovre diffcoltose di alcuni mezzi pesanti che hanno fatto fatica a divincolarsi nella curva restando incastrati di fronte alla barriera provvisoria installata dall'amministrazione comunale. 

A cavalcare l'onda del malcontento ci ha pensato la Lega Nord che nei giorni scorsi ha organizzato lungo via Rodari un presidio per esprimere la contrarietà all'operazione, lamentando l'aumento del traffico e delle code con un maggiore inquinamento per l'intera città e per i residenti. Il sindaco di Brugherio, Marco Troiano, ha invece invitato tutti i cittadini a portare pazienza e ad attendere qualche tempo prima di formulare un giudizio completo sulla modifica. A MonzaToday Troiano ha spiegato come l'intervento sia stato progettato e voluto, all'interno del Piano del Traffico, per frenare il fenomeno del "traffico di attraversamento" legato al flusso di automobilisti che si riversano per le strade cittadine e che sono solo di passaggio, proseguendo poi verso altre destinazioni. L'area di via Rodari, a ridosso di Carugate e Agrate Brianza, rappresenta proprio una delle porte di accesso alla città e uno dei varchi di cui il traffico "forestiero" si serve. La svolta obbligata a destra è stata inserita in questo più ampio progetto ed è stata pensata per snellire il traffico legato al flusso di veicoli che svoltavano a sinistra verso via Aldo Moro causando rallentamenti in entrambe le direzioni del tratto. "Con l'occasione" - aggiunge poi Troiano - "è stata risolta la criticità, a piscina riaperta, dell'ingresso e dell'uscita dei mezzi dal parcheggio del centro natatorio vincolati dall'esistenza di un unico cancello". 

"E' normale che i primi giorni non si può pensare che tutto possa filare liscio e l'effetto del cambiamento non si può valutare immediatamente ma bisogna aspettare e pazientare" ha spiegato il primo cittadino di Brugherio, ribadendo quanto aveva già detto ai cittadini attraverso le sue pagine social rispondendo alle lamentele che da più parti gli erano state rivolte. "La soluzione ottimale lì sarebbe una rotonda" suggerisce ancora il sindaco che oltre le ipotesi però deve fare i conti con la realtà dei fatti e con le cifre necessarie a realizzarla che, al momento, non ci sono. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In questa prima settimana di sperimentazione si sono verificati alcuni disagi anche per il trasporto pubblico perchè gli autobus avevano incontrato alcune difficoltà a svoltare in via Rodari a causa dei paletti di delimitazione installati con la conseguente soppressione di alcune fermate lungo il percorso. La situazione però si è risolta e, grazie all'assessore alla Gestione del Territorio Mauro Bertone e al comandante della Polizia Locale, da venerdì l'itinerario della linea Z304 è stato ripristinato e gli autobus arrivano nuovamente fino al cimitero con il ritorno in centro da via Rodari. A spiegare che cosa è accaduto davvero a MonzaToday è stato lo stesso sindaco di Brugherio, Marco Troiano, che ha illustrato come giovedì, dopo un sopralluogo sul posto da parte di Net insieme all'assessore Bertone l'azienda ha deciso di ripristinare l'intero percorso perchè la modifica viabilistica in realtà adesso addirittura sembra agevolare anche le manovre dei mezzi pesanti e degli autobus. "Anzichè invadere la corsia opposta con le auto che arrivano dall'altro senso di marcia, adesso gli autobus, svoltando a destra da via Rodari, possono effettuare in maniera più agevole le manovre dal momento che possono sfruttare lo spazio sulla destra per allargarsi e girare a destra senza alcun pericolo". La carreggiata infatti da due corsie si restringe a una sola a ridosso della svolta obbligata a destra ma sulla sinistra è ancora presente uno spazio ormai inutilizzato dalle auto che può invece servire agli autobus. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Con il prof. Riva lezioni in lingua: in classe si parla solo in latino

  • A Monza apre il "nuovo" Bennet, nell'ex Auchan confermati 100 dipendenti

  • Covid, si rischia un nuovo lockdown? "Non ci sono più strumenti per contenere i contagi"

  • Coronavirus, focolaio all'ospedale di Carate Brianza: 14 operatori positivi

  • Lissone, infortunio sul lavoro in azienda: morto un uomo

  • Lissone, dramma in azienda: 53enne muore schiacciato da rullo compressore

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento