Sabato, 23 Ottobre 2021
Politica Ceriano Laghetto

Assessore cercasi, il sindaco di Ceriano Laghetto lancia l'appello

E' scattata l'operazione "Mettiamoci la faccia numero 4": il sindaco del comune brianzolo ha aperto le audizioni a tutte le cittadine per sostituire l'assessore uscente alla Cultura e al Tempo Libero Emanuela Gelmini

La giunta ha bisogno di un nuovo assessore dopo il termine dell'esperienza da consigliere delegato alla Cultura e al Tempo Libero di Emanuela GelminiI e l'amministrazione comunale di Ceriano Laghetto lancia le selezioni.

La ricerca è aperta a tutta la cittadinanza femminile cerianese nel rispetto della legge sulle pari opportunità. "Servono pochi ma importanti requisiti ma soprattutto tanta voglia di impegnarsi per il proprio paese" spiega il comunicato diffuso dall'amministrazione comunale per lanciare l'operazione “Mettiamoci la faccia n.4” voluta dal primo cittadino Dante Cattaneo.

L'invito è rivolto "a tutte le cerianesi, per proporsi come sostitute dell'Assessore uscente Emanuela Gelmini che, come concordato ad inizio mandato, si appresta a terminare l'esperienza in Giunta per continuare il proprio impegno in qualità di Consigliere comunale nonché di Presidente della Consulta del Villaggio Brollo" si legge nella nota.

"L'idea di aprire candidature e selezioni a tutte le cittadine di Ceriano Laghetto risponde alla volontà dell'attuale Amministrazione comunale di confermare trasparenza e stimolare la partecipazione nella gestione della cosa pubblica" rendono noto dal municipio.

“Siamo lontani anni luce da chi è abituato a gestire il potere rinchiudendosi in stanze segrete. Lontani anche da logiche di lottizzazione partitica, di spartizioni di incarichi o di attaccamento alle poltrone. Per noi il Comune vuol essere davvero una stanza di vetro dove c'è sempre posto per chi vuole dare una mano impegnandosi in prima persona per il bene di tutti” ha spiegato il sindaco Cattaneo.

Non è la prima volta che il sindaco di Ceriano Laghetto "lancia" iniziative curiose e non convenzionali per coinvolgere e avvicinare i cittadini al proprio paese e alla politica, l'anno scorso Dante Cattaneo aveva vestito i panni dello "spazzino" e qualche tempo fa contro l'abbandono abusivo dei rifiuti aveva messo in palio per chiunque denunciasse i trasgressori una teglia di succulente lasagne preparate da sua moglie.

Tra i requisiti, essendo l'incarico di tipo fiduciario e conferito direttamente dal sindaco, c'è la condivisione del programma elettorale.

“Poi valuteremo le diverse competenze e, soprattutto, la disponibilità di tempo, la voglia di impegnarsi, la conoscenza del territorio cerianese e delle sue realtà, attraverso dei colloqui nei quali sarò affiancato da altre persone di fiducia” ha specificato il primo cittadino.

Per segnalare la propria disponibilità occorre compilare un modulo e consegnarlo in Comune entro il prossimo 10 settembre. Nei giorni a seguire, si svolgeranno sempre in Municipio i “casting” per l'individuazione del nuovo assessore a cui sarà conferito l'incarico.

Ad affiancare il Sindaco nella valutazione delle candidate ci saranno l'assessore alla Cultura Arnaldo “Ciato” Piuri, l'attuale assessore Emanuela Gelmini ed il già vicesiindaco Bruno Bellini, oltre ad altri eventuali membri “tecnici”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Assessore cercasi, il sindaco di Ceriano Laghetto lancia l'appello

MonzaToday è in caricamento