Venerdì, 24 Settembre 2021
Politica Centro Storico / Piazza Trento Trieste

Cane antidroga a Monza, Sel è contrario

"La lotta alle narcomafie, ai grandi flussi di spaccio che finanziano e foraggiano le più svariate attività criminali, da questo provvedimento riceverà poco aiuto" spiega Alessandro Gerosa, capogruppo di Sel in consiglio comunale a Monza

Dopo Paolo Piffer la polemica sulla scelta dell'utilizzo del cane antidroga a Monza, e sulle spese che questo comporta, non si placa.

A ritornare sulla questione è anche Alessandro Gerosa, capogruppo di Sel in Consiglio Comunale a Monza.

"ll costo di una singola uscita pare quantomai elevato" spiega Gerosa "Almeno 500 € per 4 ore di servizio, esclusi eventuali straordinari, sono un prezzo alto per la cittadinanza; soprattutto in tempi di crisi come questo, dove il lavoro degli assessorati per la razionalizzazione delle spese è estenuante e i vincoli e i tagli si moltiplicano; soprattutto per degli interventi la cui utilità sociale e per la pubblica sicurezza è assolutamente discutibile". 

Discutibile e dubbio per il consigliere di Sel è anche "il beneficio per la collettività" che ne deriva perchè " La lotta alle narcomafie, ai grandi flussi di spaccio che finanziano e foraggiano le più svariate attività criminali, da questo provvedimento riceverà poco aiuto. Come ben poco aiuto riceverà la causa antiproibizionista che si batte per la legalizzazione delle droghe leggere".

Già qualche tempo fa anche il consigliere di Cambia Monza, Paolo Piffer, aveva acceso la miccia della polemica con toni ironici, focalizzandosi con particolare attenzione, al di là dell'aspetto ideologico e culturale, all'elemento economico. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cane antidroga a Monza, Sel è contrario

MonzaToday è in caricamento