Martedì, 26 Ottobre 2021
Politica Carate Brianza

Inchiesta "Carate Nostra", indagato Antonino Brambilla

L'ex vicepresidente della Provincia di Monza e Brianza è indagato nell'ambito dell'inchiesta che a luglio ha condotto all'arresto di sei persone. Brambilla si trova già agli arresti da gennaio

CARATE BRIANZA-  Antonino Brambilla, ex vicepresidente della Provincia di Monza e Brianza, è stato iscritto nel registro degli indagati nell'ambito dell'inchiesta "Carate Nostra". Dopo essere stato sostituito nel pomeriggio di venerdì a Palazzo Grossi dall'avvocato villasantese Cristiano Crippa (Pdl) nel ruolo di assessore provinciale al Territorio e ai Parchi, e da Fabrizio Sala (Pdl) in quello di vicepresidente dell'assemblea di via Tommaso Grossi, un'altra tegola sul capo dell'ex amministratore.  Brambilla, esperto di urbanistica, si trovava già agli arresti domiciliari per l'inchiesta che a gennaio 2012 travolse  - tra gli altri - l'ex assessore regionale Massimo Ponzoni  e Rosario Perri. Tre settimane fa Carate Nostra spalancò le porte del carcere per sei persone. L' avvocato Ivan Colciago, legale di Brambilla, ha sostenuto l'estraneità del proprio assistito,  commentando l'iscrizione nel registro degli indagati come un "atto dovuto".

INCHIESTA "CARATE NOSTRA": LE ACCUSE

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inchiesta "Carate Nostra", indagato Antonino Brambilla

MonzaToday è in caricamento